digitale terrestre segnale

Digitale terrestre, tra qualche giorno addio al vecchio segnale: come continuare a vedere la tv

Ancora qualche giorno e poi i canali del digitale terrestre passeranno al nuovo protocollo. Vediamo cosa fare per continuare a vedere la televisione.

Sarà un mese di grande novità quello di dicembre per la televisione italiana, inteso come segnale. Tra qualche giorno infatti avverrà il passaggio definitivo al nuovo standard del digitale terrestre che lascerà al buio chi non si è ancora adeguato.

Il passaggio dal protocollo Dvb-T1 a Dvb-T2 è iniziato già da diversi mesi ma i canali del digitale, sia Rai che Mediaset continuavano a trasmettere anche con il vecchio protocollo. Quindi per chi non si era ancora adeguato al nuovo standard non ci sono stati grossi problemi.

digitale terrestre segnale
Fonte: web

Ora invece, a partire dal 21 dicembre avverrà il definitivo switch off già programmato da tempo con tutti i canali Rai e Mediaset che si vedranno solo in alta definizione con il nuovo standard Dvb-T2. In realtà dal 21 ci sono ancora alcuni giorni per potersi adeguare visto che la data finalissima di stacco è il 1° gennaio 2023.

Da quel giorno o si è in possesso di un televisore di ultima generazione capace di leggere il nuovo segnale o bisognerà acquistare un decoder per continuare a vedere la televisione.

digitale terrestre segnale
Fonte: web

Come fare a capire se il nostro televisore è già abilitato di default alla lettura del nuovo protocollo? basterà recarsi sui canali 100 per la Rai e 200 per Mediaset. Se la tv è abilitata dovrebbe comparire sullo schermo uno sfondo blu con una scritta “Test HEVC Main10”. In caso contrario allora significa che il televisore non è abilitato.

digitale terrestre segnale
Fonte: web

A quel punto o acquistiamo un nuovo televisore di ultima generazione, oppure un decoder da collegare al vecchio apparecchio. Si tratta di un decoder molto simile a quello che abbiamo già acquistato anni fa quando ci fu il primo passaggio da tv analogica a tv digitale.

Con il nuovo protocollo il segnale arriverà ancora più nitido e in alta definizione per un’esperienza utente ancora più piacevole.