Enzo Ventimiglia, soccorritore alpino, morto in un incidente stradale

Enzo Ventimiglia, 31 anni, morto in un terribile incidente stradale in Abruzzo

Enzo Ventimiglia amava la montagna ed era un esperto soccorritore alpino: per evitare un cane è uscito fuori strada sbattendo contro un palo

Una tragedia devastante è capitata nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi a Magliano dei Marsi, un piccolo comune in provincia di L’Aquila, nell’entroterra abruzzese. Enzo Ventimiglia, 31enne del posto, membro attivo del soccorso alpino, ha perso la vita in un drammatico incidente stradale. Un lutto doloroso per tutta la comunità del posto.

Enzo Ventimiglia, soccorritore alpino, morto in un incidente stradale

Una cena tra amici che ha avuto il peggiore degli epiloghi. Enzo stava tornando a casa sua, a Magliano dei Marsi, quando per evitare un cane randagio ha perso il controllo della sua vettura, una Volkswagen Golf.

Purtroppo non ha fatto in tempo ad evitare l’animale e dopo l’impatto con il cane, ha terminato la sua corsa contro un palo della luce. Inutili tutti i tentativi di soccorso. Il giovane di soli 31 anni è morto sul colpo nel tremendo impatto.

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco di Avezzano, che hanno dovuto lavorare a lungo per estrarre il corpo di Enzo.

Un giovane sempre sorridente, gentile e con un grande spirito altruista, che lo aveva portato a diventare uno dei membri più attivi del soccorso alpino locale.

Era stato uno dei primi soccorritori ad arrivare nell’hotel di Rigopiano dopo la slavina che lo aveva distrutto nel 2017. Si era reso disponibile ad aiutare come poteva anche l’anno scorso, quando 4 ragazzi rimasero vittime di una valanga sul Monte Velino.

Cordoglio per la morte di Enzo Ventimiglia

Enzo Ventimiglia, soccorritore alpino, morto in un incidente stradale

Tutti conoscevano Enzo Ventimiglia a Magliano e nei paesi vicini. E tanti, tantissimi, hanno voluto mostrare tutto il loro dolore sui social per la notizia della sua scomparsa prematura.

Tra questi anche il sindaco di Magliano dei Marsi Pasqualino Di Cristofano, che sul suo account Facebook ha scritto:

Perché? Questa domanda che che oggi rimbomba nella nostra mente! Perché chi nella propria Vita ha scelto di dedicarsi alla salvezza della Vita degli altri debba lasciare questa terra così?

Enzo Ventimiglia, soccorritore alpino, morto in un incidente stradale

La morte ha bussato ancora alla porta della nostra casa, entrata, si è portato via un esempio dei nostri giovani. Enzo era un giovane maglianese di 31 anni che ogni mattina si alzava per portare avanti la propria attività di manutenzione del verde con l’amico/socio Daniele, Enzo era un ragazzo per bene, incrociando il suo sguardo ti scaldava subito con il suo sorriso. Gioviale e dinamico era un ragazzo che conosceva il significato del Servizio all’altro; componente del Soccorso Alpino è stato sempre in prima linea nei momenti più duri dell’intera provincia. Ricordo che fu uno dei primi a raggiungere Rigopiano ed una costante presenza nei soccorsi di un anno fà sul Velino. Era un ragazzo dalla naturale socialità e vitalità, che lo portava a coltivare la sua grande passione per la montagna. Questa notte il destino ce lo ha portato via, destinandolo ad una nuova scalata, destinandolo alla cima più alta, la cima del Paradiso! Da lassù osserva i nostri passi e se in difficoltà allungaci la tua mano in soccorso.

Enzo ha lasciato il papà Giorgio, la mamma Stefania, la sorella Michela e la fidanzata Ilenia. I cari daranno l’ultimo saluto nel pomeriggio di oggi, nella chiesa di Santa Lucia a Magliano dei Marsi.