Escursionista muore per salvare il cane precipitato

Escursionista muore per salvare il cane precipitato da un dirupo: Marco aveva 36 anni

Con lui la fidanzata che non ha potuto fare niente

Aveva solo 36 anni Marco Ferretti, di origini abruzzesi, sulla Maiella per una passeggiata con il suo cucciolo e la fidanzata. L’escursionista muore proprio per salvare il cane, dopo che quest’ultimo era caduto in un dirupo. Il suo proprietario ha tentato di aiutarlo, ma è precipitato anche lui. Fatale il volo di 15 metri, sotto gli occhi impotenti della fidanzata.

Marco Ferretti

Marco Ferretti aveva 36 anni ed era originario di Montesilvano, comune in provincia di Pescara, in Abruzzo. È morto nel pomeriggio del 10 luglio 2022, a seguito di un terribile incidente in montagna che ha avuto luogo sul versante chietino della Maiella, in località Cime Murelle di Pretoro, in provincia di Chieti.

L’uomo di 36 anni era escursionista e si trovava in montagna per una domenica in mezzo alla natura insieme alla fidanzata e al suo cane, un cucciolo di razza Husky. Proprio per recuperare l’animale che era caduto in una scarpata, Marco ha purtroppo perso la vita.

Mentre la coppia passeggiava con il cane, il cucciolo di Husky ha avuto un piccolo incidente. Non riuscendo più a tornare sulla strada dove si trovava il proprietario, quest’ultimo ha cercato di andare in suo soccorso, per metterlo di nuovo al sicuro.

Ma purtroppo l’uomo abruzzese di 36 anni ha perso la vita nel tentativo di salvare il suo cane caduto giù dal sentiero di montagna. La caduta da 15 metri di altezza è stata fatale per lui. La fidanzata ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma per lui non c’era più niente da fare.

Escursionista muore per salvare il cane sulla Maiella

Sul posto dell’incidente i sanitari del 118, arivati con l’elisoccorso, hanno prontamente soccorso la coppia. Ma per l’uomo non c’era più niente da fare. Ad aiutare i sanitari anche gli uomini del soccorso alpino.

Escursionista muore per salvare il cane precipitato

Nonostante l’intervento tempestivo, per l’uomo di 36 anni non c’era più niente da fare. Il suo corpo ormai privo di vita è stato trasportato all’obitorio dell’Ospedale SS Annunziata di Chieti. La magistratura ha già aperto un fascicolo sul tragico incidente in montagna.