Bambini al parco giochi

Fase 2: parco giochi chiusi? Cosa potranno fare i bambini?

I parco giochi per bambini resteranno chiusi? Cosa potranno fare i più piccoli nella Fase 2?

Dopo la conferenza stampa andata in onda lo scorso 26 Aprile, alle 20:20, il premier Giuseppe Conte ha illustrato i primi contenuti del nuovo decreto, valido dal prossimo 4 maggio. I dubbi però sono ancora molti e i genitori si stanno chiedendo se i bambini potranno andare al parco giochi. Sarà possibile farli tornare a giocare con scivoli ed altalene, nella fase 2?

Bambini al parco giochi

Il Presidente del Consiglio ha annunciato la riapertura di parchi e giardini pubblici, ma non dei parco giochi per bambini. Quelli resteranno chiusi. Non solo, all’interno di questi luoghi pubblici, bisognerà a regolare il flusso di persone e mantenere la distanza di sicurezza, anche tra bambini e qualora non sarà possibile, i sindaci potranno decidere di chiudere gli spazi.

Bambini al parco giochi

Non è assolutamente consentita nessuna forma di assembramento, quindi se non sarà possibile controllare il flusso anti-contagio, non sarà più consentito alle persone di accedere nelle aree pubbliche.

Molte di queste aree però hanno giochi per i bambini, come si può portare un bambino al parco ed impedirgli di andare sullo scivolo? Questo punto purtroppo non è ancora chiaro, ma nei prossimi giorni il governo ha dichiarato che pubblicherà, sul sito ufficiale, delle faq, che risponderanno a tutti i dubbi degli italiani.

Ciò che per ora è chiaro, è che i bambini potranno fare una passeggiata e anche una corsetta accompagnati da un genitore, ma non potranno giocare con altri bambini, creando assembramento.

Bambini al parco giochi

Potranno andare a trovare i parenti, come nonni e gli zii, ma sempre rispettando le norme di sicurezza e ciò non vuole assolutamente dire che le famiglie potranno tornare a fare pranzi o party.

Bambini al parco giochi

I bambini potranno tornare a giocare all’aria aperta, ad andare in bicicletta, giocare a pallone, ma per adesso dovranno farlo con la propria famiglia e dovranno aspettare ancora un po’ per tornare a giocare con i propri amichetti.