femminicidio donna

Femminicidio a Cadorago, donna di 33 anni uccisa dal compagno durante una lite

Femminicidio a Cadorago, uccisa a 33 anni dal compagno durante una lite per gelosia: l'accaduto

Un ennesimo femminicidio è quello avvenuto a Cadorago, nella mattinata di lunedì 25 luglio. Una ragazza di appena 33 anni è stata uccisa dal suo compagno durante una lite per motivi di gelosia. All’arrivo dei soccorsi l’uomo aveva le mani sporche di sangue e non ha mai detto una parola.

femminicidio donna

Le forze dell’ordine al momento sono a lavoro per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, che ha sconvolto tutta la comunità. Il ragazzo lavora come operaio e non ha precedenti penali.

I fatti sono iniziati intorno alle 5 del mattino, di lunedì 25 luglio. Precisamente in un’abitazione che si trova in via Leopardi a Cadorago, in provincia di Como.

I primi a lanciare l’allarme agli agenti sono stati alcuni vicini. Sentivano urlare i due dal loro appartamento e si sono presto resi conto che la situazione era molto grave. Infatti hanno allertato le forze dell’ordine.

femminicidio donna

All’arrivo dei carabinieri, l’uomo ha aperto la porta ed aveva le mani ancora sporche di sangue. Quando sono entrati in casa, hanno trovato la donna senza vita nel bagno e vicino c’era anche il coltello usato per colpirla.

I sanitari arrivati sul posto, non hanno potuto far nulla per salvare la ragazza. Viste le ferite riportate dopo l’aggressione, era ormai deceduta. L’uomo ora è in arresto, ma non ha ancora spiegato cosa sia successo.

Femminicidio Cadorago: cosa è emerso

Dai racconti dei vicini i due stavano litigando a causa della gelosia del ragazzo, quando all’improvviso l’uomo ha preso un coltello. La donna ha provato a fuggire, ma inutilmente. Il compagno l’ha colpita nella zona della schiena e del torace.

La coppia conviveva già da un paio di anni, ma fino a questo tragico episodi,o la gente del posto non ha mai notato nulla di strano. Sembravano andare d’accordo ed essere tranquilli.

femminicidio donna

Il pubblico ministero Mariano Fadda che sta indagando su questo straziante episodio, nelle prossime ore ascolterà i racconti dei familiari e degli amici della vittima. Inoltre, hanno anche disposto l’autopsia sul corpo della donna, per avere ulteriori informazioni su ciò che è accaduto nella casa.