Rino Gattuso in campo serio

Gennaro Gattuso dedica la partita alla sorella, commozione durante l’intervista

Gennaro Gattuso, durante la conferenza stampa di Napoli - Inter, ha rotto il silenzio sulla scomparsa di sua sorella Francesca: visibilmente commosso

Il campionato di Serie A è ripartito, ieri sera si è disputata Napoli-Inter, ma non è stata una partita come le altre. L’allenatore del Napoli, Gennaro Gattuso, ha rotto per la prima volta il silenzio sulla prematura scomparsa di sua sorella Francesca e come è comprensibile che sia era visibilmente commosso.

Rino Gattuso e sua sorella

Prima del fischio d’inizio non è passato inosservato il gesto dell’ex calciatore del Milan: l’uomo ha mandato un bacio al cielo proprio per ricordare la sorella. Ulteriore conferma di quel pensiero è arrivata al termine della partita, durante un’intervista ai microfoni della Rai:

Rino Gattuso in campo serio

“Voglio ringraziare tutto il mondo del calcio, le persone che sono state vicine a me e la mia famiglia. È stata dura. La dedico ai miei genitori, a mia sorella. Eravamo molto legati a lei e mi dispiace molto. Ringrazio i ragazzi per la gioia che mi hanno dato oggi”, ha spiegato Rino.

Qualche settimana fa è venuta a mancare Francesca Gattuso, la donna aveva solo 37 anni ed era molto legata a suo fratello. Da quanto si è potuto apprendere in quell’occasione la donna era stata ricoverata a febbraio e dopo essere entrata nel reparto di terapia intensiva non è più uscita dall’ospedale.

Rino Gattuso bacio

Francesca Gattuso, che era anche mamma di un bambino di 3 anni, sembra soffrisse di una precedente malattia per cui si era già sottoposta a diversi interventi chirurgici, l’ultimo però le è stato fatale.

Gattuso lutto in campo

In piena emergenza sanitaria la donna ha dovuto affrontare gli ultimi mesi da sola perché ai famigliari non era concesso di accedere al reparto, il fratello ha appreso del ricovero in ospedale e della morte sempre mentre si trovava sui campi da calcio, in entrambe le occasioni aveva interrotto il gioco per raggiungere la sorella in ospedale.

Potrebbe interessarti