Morto Gino Landi

Gino Landi, storico regista e coreografo, morto a 89 anni

Il mondo del teatro, del cinema e della televisione piangono la scomparsa del grande regista e coreografo Gino Landi

Si è diffusa nella serata di ieri, martedì 17 gennaio, la notizia della scomparsa di uno dei protagonisti assoluti del mondo dello spettacolo italiano degli ultimi decenni. Gino Landi aveva 89 anni e nel corso della sua vita ha curato la regia e le coreografie di decine e decine di spettacoli teatrali e televisivi di enorme successo.

Morto Gino Landi

Anche se il suo volto raramente è apparso in pubblico, il suo nome resterà per sempre impresso nella storia dello spettacolo italiano.

Gino Landi, pseudonimo di Luigino Gregori, era nato a Milano il 2 agosto del 1933 e fin da giovanissimo venne indirizzato nel mondo dell’arte dai suoi genitori, entrambi artisti del varietà.

Ha iniziato la sua carriera a teatro, prima come ballerino e poi come coreografo ed è stato scoperto dal grande Erminio Macario.

Il teatro è rimasto per sempre la sua “casa”, avendo curando la regia e le coreografie di tantissimi spettacoli e musical di enorme successo.

Di grande pregio, però, anche i lavori che ha svolto nel corso degli anni anche nel mondo del cinema e soprattutto della televisione.

Tanto per citare alcuni dei grandi con cui ha lavorato e collaborato, si citano Federico Fellini, Nino Rota, Tonino Guerra ed Ennio Flaiano.

Il cordoglio per la scomparsa di Gino Landi

Morto Gino Landi

Tantissimi gli show che, come detto, sono stati diretti da lui come regista e che hanno avuto un successo enorme. Basta citare il Festival di Sanremo, ad esempio, di cui è stato regista per ben 7 edizioni, tutte condotte dall’amico Pippo Baudo.

Molto importante e duratura anche la collaborazione tra Gino Landi e Lorella Cuccarini, oggi presentatrice, ieri ballerina che più volte si è ritrovata a danzare sulle coreografie scritte e dirette da Gino.

Morto Gino Landi

Lorella ha voluto salutare Laudi pubblicamente, pubblicando una foto che la ritrae insieme a lui e scrivendo questo toccante messaggio di addio:

Arrivederci Gino❤️ Sei stato un vero punto di riferimento nella mia vita. Il Maestro che tutti dovrebbero avere. Dicevi: “Non esistono coreografie impossibili. Mi potrai chiedere di modificarle solo dopo averle provate allo sfinimento”. Avevi sempre ragione tu. RIP #ginolandi