dubbi elena

I dubbi sulla morte della piccola Elena Del Pozzo: forse è stata sepolta viva

Elena Del Pozzo forse sepolta mentre era ancora viva: la nuova ipotesi presa in considerazione dagli agenti

Sono ancora tanti i dubbi dietro il terribile omicidio della piccola Elena Del Pozzo. Gli inquirenti sono a lavoro per capire cosa ha fatto la madre ed anche le motivazioni di questo gesto così estremo e straziante. Nel frattempo è stata anche fissata la data del funerale.

dubbi elena

Dall’autopsia eseguita nella giornata di venerdì 17 giugno, è emerso che la madre ha inflitto alla bimba ben 11 coltellate.

Solo una di queste però ha portato alla sua morte, poiché ha reciso i vasi arteriosi dell’arteria succlavia. Purtroppo il suo decesso non è stato immediato. Tuttavia, in queste ultime ore c’è una nuova ipotesi presa in considerazione dal pm.

Si pensa che la madre ha sepolto la piccolina mentre era ancora viva. Ovviamente prima di poter dare certezza su questo, gli inquirenti devono prima capire cosa è successo realmente in quelle ore.

dubbi elena

Martina Patti la madre, ha deciso di confessare ciò che ha fatto prima davanti agli agenti e successivamente davanti al Gip. Però nel suo racconto ci sono molti non ricordo, che stanno portando a tanti punti oscuri.

Come per esempio l’arma del delitto. Secondo il medico legale le ferite trovate sul corpo di Elena sono compatibili con un’arma da taglio, come un coltello da cucina. Tuttavia, la donna non ha saputo dare ancora una risposta su questo aspetto.

Il movente dietro l’omicidio della piccola Elena Del Pozzo

Alessandro Del Pozzo, il papà della piccola in una straziante lettera ha voluto parlare del rapporto speciale che aveva con la figlia. Infatti proprio lui ha accusato la ex di essere gelosa del loro legame.

L’uomo ha detto che Martina Patti più volte ha provato a metterli contro, ma non essendo riuscita nel suo obiettivo ha deciso di mettere in atto l’omicidio.

dubbi elena

La donna ora si trova nel carcere e grazie alle sue dichiarazioni, il Gip ha deciso di convalidare il suo arresto. Nel frattempo i familiari hanno avuto anche la possibilità di organizzare il funerale della piccola, che è previsto nella giornata di mercoledì 22 giugno. In quello stesso giorno il sindaco di Mascalucia, paese dove vivevano, ha proclamato il lutto cittadino.