bimbo con la sindrome dei capelli impettinabili

Il bimbo con la sindrome dei capelli impettinabili: al mondo solo 100 casi

Cos'è la sindrome dei capelli impettinabili?

Si chiama Locklan e la sua storia ha fatto il giro del mondo, perché lui è uno dei 100 pazienti al mondo che soffrono di una condizione rara davvero molto particolare. Il bimbo con la sindrome dei capelli impettinabili è diventato famoso proprio per la malattia di cui soffre: ma cosa si intende con questa malattia? Quali sono sintomi e cause? Ci sono cure?

Locklan

Katelyn Samples è una donna di 33 anni che vive ad Atlanta, in Georgia. Al Daily Mail ha raccontato che il suo bambino Locklan, che oggi ha 17 mesi, ha iniziato a mostrare i primi segni della sindrome intorno ai 5 mesi di vita. Lei e il marito Caleb, anche lui 33enne, non hanno subito capito cosa stava succedendo.

Intorno ai 5 mesi, infatti, i capelli di Locklan hanno iniziato a crescere in modo eccessivo. Loro pensavano che si trattasse solo di capelli ricci un po’ selvaggi, ma poi qualche mese dopo su Instagram una persona che non conoscevano ha suggerito che potesse soffrire di questa sindrome.

Locklan aveva capelli ribelli, che crescono da tutte le parti e sono praticamente indomabili. La mamma provava a pettinarli ma senza successo. Dopo aver postato le foto dei suoi figli su Instagram, una persona ha suggerito di indagare sulla sindrome dei capelli impettinabili.

I genitori hanno seguito il suo consiglio e hanno portato il figlio da una specialista, che ha diagnosticato effettivamente questa malattia. Locklan è uno dei 100 casi segnalati al mondo che deve convivere con dei capelli indomabili.

sindrome dei capelli impettinabili

Bimbo con la sindrome dei capelli impettinabili: cosa comporta la malattia?

Sei sereno, pensi solo che tuo figlio potrebbe avere i capelli ricci, il che è di famiglia, e poi scopri che in realtà ha una rara sindrome: è stato pazzesco.

bimbo con la sindrome dei capelli impettinabili

Questo il commento della mamma, che ha raccontato che nemmeno il pediatra conosceva la sindrome. Un dermatologo pediatrico dell’Emory di Atlanta in 19 anni di carriera non aveva mai visto un caso simile: la sindrome colpisce i bambini tra i 3 mesi e i 3 anni, ma per fortuna migliora durante la pubertà e da adulti, senza dare problemi di salute. L’unico problema è gestire quei capelli fragili, che si sporcano facilmente e che si intrecciano altrettanto facilmente.