indagini nicole

Il caso della piccola Nicole non è chiuso: ascoltata 2 volte dagli agenti

Campobasso, nuove indagini sulla scomparsa della piccola Nicole: la bimba ascoltata 2 volte dagli agenti

Sono in corso tutte le indagini del caso per capire se è davvero successo qualcosa di strano alla piccola Nicole, la bimba di 5 anni scomparsa dalla sua abitazione. Gli agenti di polizia, con alcuni esperti, hanno ascoltato la bimba per ben 2 volte. Vogliono ricostruire alcune zone d’ombra della vicenda.

indagini nicole

Per ora sembrerebbe che combaci sia il racconto della mamma, che quello della bambina. Però gli inquirenti hanno ipotizzato anche altre possibilità, che per il momento non trovano ancora conferma.

I fatti sono iniziati nella serata di sabato 2 aprile. Dal racconto di Michela Fracassi, erano tornati a casa intorno alle 21.30, perché la piccola era andata al compleanno di una sua amica.

Tuttavia, proprio mentre erano in sala, la donna ha rimproverato Nicole per farle rimettere a posto i giochi, perché era ora di andare a dormire. Subito dopo però la ragazza è andata nell’altra stanza per far addormentare il suo secondo figlio.

indagini nicole

Una volta tornata nella sala, la bimba non c’era più. La finestra era aperta e sotto il davanzale c’era una sedia. I genitori hanno provato a cercarla vicino casa, ma visto che non c’erano tracce, hanno lanciato subito l’allarme alle forze dell’ordine.

Vista la gravità della vicenda, gli agenti e la stessa Prefettura hanno iniziato sin da subito le ricerche. Per fortuna si sono concluse nella mattinata di domenica, con il ritrovamento della bimba in mezzo ai rovi. Era sana e salva, nonostante la notte nel bosco.

L’ipotesi presa in considerazione dagli agenti sulla scomparsa della piccola Nicole

Nicole nella giornata di ieri, lunedì 4 aprile, era ancora ricoverata all’ospedale Cardarelli di Campobasso. Gli agenti ed alcuni esperti l’hanno ascoltata per ben due volte.

Questo perché in queste ultime ore è venuta fuori una nuova drammatica ipotesi su ciò che potrebbe essere accaduto in casa. Si pensa che la mamma sia uscita ed abbia lasciato i suoi bambini nell’abitazione da soli. Tuttavia, questa possibilità ancora non trova conferme.

indagini nicole

Da ciò che è emerso, sembrerebbe che il racconto della mamma e quello della piccola siano identici. Saranno solo le altre indagini a dare delle risposte concrete.