La tragedia legata al rapper J Stash

J Stash, rapper americano, ha ucciso la compagna e poi si è tolto la vita

J Stash ha ucciso la sua compagna e poi si è tolto la vita, il tutto sotto gli occhi innocenti dei tre bambini della coppia

Una notizia drammatica ha sconvolto il mondo della musica e non solo degli Stati Uniti D’America e del mondo. Justin Joseph, noto rapper americano, noto con il suo nome d’arte di J Stash, ha ucciso prima la sua compagna e poi si è tolto la vita. L’arma utilizzata per l’omicidio – suicidio è stata una pistola e il tutto è avvenuto nel pomeriggio di capodanno, di fronte ai tre figli piccoli della coppia.

La tragedia legata al rapper J Stash

L’America e il mondo intero hanno da poche ore appreso di un efferato delitto che si è consumato nel tardo pomeriggio dello scorso sabato primo gennaio.

Il tutto è avvenuto in una villa di Temple City, una piccola cittadina nei sobborghi di Los Angeles, in California.

Lì, il ventottenne Justin Joseph, noto in tutto il paese e anche all’estero per la sua discreta carriera da cantante di genere rap, ha prima ucciso la sua compagna e poi si è tolto la vita.

Si trovavano entrambi nell’abitazione, quando dopo l’ennesima lite domestica, lui ha attirato con una scusa la donna in camera da letto ed ha chiuso la porta alle loro spalle. Dopodiché ha tirato fuori un’arma da fuoco, che stando alle prime indiscrezioni sarebbe una pistola, togliendo prima la vita a lei e poi sparandosi a sua volta.

A lanciare l’allarme sono stati i 3 figli piccoli di J Stash

La tragedia legata al rapper J Stash

La cosa più agghiacciante di tutta la storia è che il tutto, pare sia accaduto sotto gli occhi e le orecchie dei tre figli piccoli di J Stash e della sua compagna Jeanette Gallegos.

Non è chiaro se prima o dopo gli spari o nel mentre che sentivano le urla, fatto sta che uno dei tre bambini ha chiamato il 911 denunciando la lite e richiedendo l’intervento della Polizia.

La tragedia legata al rapper J Stash

Al loro arrivo, gli agenti di Polizia hanno trovato i tre bambini che correvano via in strada verso di loro. Poi, quando sono entrati in casa, si sono ritrovati davanti al macabro scenario dell’omicidio – suicidio.

Le condizioni dei bambini erano buone, ma ovviamente erano e sono tutt’ora scioccati per quanto accaduto. Il tenente Derrick Alfred della Polizia di Los Angeles ha sottolineato in un’intervista la tragicità della situazione.