Coulibaly ha un malore, James Rodriguez lo soccorre

James Rodriguez, ex stella del Real Madrid, salva la vita ad un suo avversario

Quando il suo avversario è crollato a terra in preda ad un infarto, James Rodriguez è intervenuto e lo ha aiutato a respirare: il video

Attimi di puro terrore vissuti nel mondo del calcio lunedì scorso. È successo tutto nel Qatar, dove si stava disputando il match tra l’Al Rayyan e Al Wakrah. Durante il match, il calciatore Coulibaly è improvvisamente crollato a terra in preda ad un infarto. James Rodriguez, giocatore della squadra avversaria, con un grande passato nel calcio europeo, lo ha soccorso e lo ha aiutato a respirare, prima dell’intervento dei medici.

Coulibaly ha un malore, James Rodriguez lo soccorre

È successo ancora. Purtroppo episodi come questo sono sempre più frequenti nel mondo del calcio.

Lunedì scorso, nel Qatar si stava disputando il match, valevole per il campionato di serie maggiore del paese, tra i padroni di casa dell’Al Rayyan e gli ospiti dell’Al Wakrah.

Durante un’azione di gioco, un difensore della squadra ospite, il maliano Ousmane Coulibaly si è accasciato improvvisamente a terra in preda a convulsioni.

Naturalmente l’arbitro ha interrotto immediatamente il gioco, richiedendo l’immediato soccorso dei medici a bordo campo. Ma ben prima che i medici arrivassero sul rettangolo di gioco, un calciatore avversario aveva già soccorso il calciatore.

Si tratta di James Rodriguez, calciatore colombiano, ex stella del Real Madrid. Lui si è avvicinato al suo avversario e gli ha sistemato la testa, in modo che potesse respirare correttamente.

Poi i medici hanno fatto il resto, salvando la vita del calciatore dell’Al Wakrah.

James Rodriguez come Simon Kjaer

Coulibaly ha un malore, James Rodriguez lo soccorre

È naturale che questo episodio, riporta inevitabilmente la memoria a quanto accaduto la scorsa estate in Danimarca.

Si stavano svolgendo le partite dei gironi eliminatori valevoli per il campionato europeo di calcio. Tutti i presenti al Parken Stadium di Copenaghen sono rimasti impietriti quando, durante un’azione di gioco, il calciatore danese Christian Eriksen si è accasciato al suolo.

Nello shock generale, un calciatore si è distinto per una freddezza e un altruismo fuori dal comune. Quel calciatore era Simon Kjaer, capitano della compagine danese e compagno di squadra di Eriksen.

Coulibaly ha un malore, James Rodriguez lo soccorre

Kjaer ha evitato che il suo compagno inghiottisse la lingua permettendo così ai soccorritori di intervenire poi direttamente con il defibrillatore.

Se Ousmane Coulibaly e Christian Eriksen oggi sono ancora in questo mondo, il merito è senza dubbio anche di James Rodriguez e Simon Kjaer, due che si sono dimostrati grandi campioni anche nella vita, oltre che nel calcio.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"