Jean Louis Trintignant morto

Jean Louis Trintignant, leggenda del cinema francese, morto a 91 anni

Mondo del cinema a lutto per la morte di Jean Louis Trintignant: l'attore aveva 91 anni e si è spento dopo una lunga lotta con un tumore

Il mondo del cinema mondiale, in particolare quello francese, nelle scorse ore ha appreso con enorme tristezza la notizia della morte di Jean Louis Trintignant. Considerato vera leggenda del cinema francese, se ne è andato serenamente nella sua casa, accerchiato dall’affetto dei suoi cari, all’età di 91 anni. Ad annunciare il decesso è toccato a sua moglie.

Jean Louis Trintignant  morto

Dal 2000 Trintignant era sposato con la pilota Marianne Hoepfner. La stessa che nella giornata di ieri, tramite una nota ufficiale, ha annunciato la morte del marito.

Una morta giunta dopo che l’attore ha lottato a lungo con un cancro alla prostata che alla fine lo ha portato via. Trintignant è morto all’età di 91 anni, nella sua casa nel Gard, circondato dall’amore dei suoi cari.

La carriera di Jean Louis Trintignant

Jean Louis Trintignant morto

Jean Louis Trintignant era nato a Piolenc l’11 dicembre del 1930 e fin da giovanissimo aveva dimostrato la sua passione per la recitazione. Tanto che frequentò una scuola da attore di teatro, prima di esordire nel cinema nel film del 1955 “E Dio creò la donna”, al fianco di Brigitte Bardot.

Successivamente dovette interrompere la sua carriera, per dedicarsi alla leva militare obbligatoria.

Tornato dalle armi, tornò anche a dedicarsi alla recitazione e nel 1962 ebbe una parte nel film cult del regista italiano Dino Risi “Il Sorpasso“, nel quale recitò al fianco di Vittorio Gassman.

Jean Louis Trintignant morto

Centinaia i titoli di film di enorme successo in cui ha lavorato nell’arco della sua lunghissima e gloriosa carriera. Carriera costellata anche di tanti successi e riconoscimenti, come il premio per il miglior attore al Festival di Cannes nel 1969, vinto per la sua parte nel film “Z – L’orgia del potere”.

La fama di attore internazionale di grande livello arrivò nel 1966, grazie alla sua interpretazione nel film “Un uomo, una donna” di Claude Lelouch.

Nel 1954 sposò l’attrice Stéphane Audran, da cui però si separò nel 1956. Dopo il divorzio ebbe una breve relazione con Brigitte Bardot e nel 1960 sposò Nadine Marquand, attrice, scenografa e regista. Dalla loro unione nacquero tre figli, Marie, Pauline e Vincent.

Pauline morì nel 1969 all’età di dieci mesi, mentre Marie, che recitò al fianco del padre in una decina di produzioni cinematografiche e televisive, morì tragicamente nel 2003, uccisa dal compagno cantante Bertrand Cantat.