Julen: le parole della mamma Victoria Garcia

Julen: le parole della mamma Victoria Garcia sconvolgono e colpiscono dritto al cuore; ecco cosa ha detto.

Home > Attualità > Julen: le parole della mamma Victoria Garcia

Julen: le parole della mamma Victoria Garcia (Vicky) sono strazianti e piene di dolore. A distanza di giorni dal funerale di Julen Rosello, sua madre, Vicky, decide di raccontare la sua versione dei fatti. Possiamo solo immaginare il suo dolore: perdere un figlio così piccolo, non molto dopo che un malore gli aveva già strappato un altro bambino, deve essere terribile.

Le indagini proseguono nel caso della morte di Julen Rosello, il bimbo caduto nel pozzo di Totalan. Stavolta a parlare è la madre Victoria Garcia che, fino ad adesso, non era riuscita a raccontare ancora la sua versione dei fatti. Il marito, José Rosello, aveva già raccontato quello che è accaduto quel terribile 13 di gennaio e le parole della madre di Julen sembrano confermare la sua dichiarazione.

mamma

Ecco cosa ha detto Vicky:

“Non ho visto bene quello che è successo. 〈…〉 Ho sentito le urla e ho visto che tutti stavano andando al pozzo. Mi sono affacciata sopra il buco e ho sentito il pianto di mio figlio. Quando ho smesso di sentirlo, ho iniziato a urlare disperatamente”

genitori-julen

Anche la cugina della madre di Julen, la fidanzata del proprietario del terreno dove era stato scavato il pozzo, ha raccontato quello che è successo quel terribile giorno:

“Ero con mia figlia, a circa 1-2 metri e mezzo da Julen, quando improvvisamente l’ho visto scomparire, mi sono messa a correre, ho visto il buco del pozzo e ho sentito il suono di caduta della caduta bambino”, ha detto la donna alla Guardia Civil in una dichiarazione. La donna ha anche spiegato che “il padre di Julen era vicino: Anche lui ha visto come è caduto nel pozzo”. Infatti, la stessa dinamica dei fatti la troviamo anche nelle parole del padre di Julen.

bambino-caduto-nel-pozzo

L’indagine sul caso di Julen studia perché il corpo del piccolo fosse coperto di terra. Si è parlato molto, infatti, del tappo di terra che impediva il passaggio delle telecamere. Il motivo per cui il corpo di Julen, il bambino di 2 anni caduto nel pozzo di Totalán, era coperto di terra è uno degli aspetti che dovranno determinare l’indagine che chiarirà le circostanze dell’evento. Sappiamo, in seguito all’autopsia eseguita sul corpo di Julen che il piccolo è morto quasi subito, durante la caduta.