Rifle chiude per fallimento

La famosa azienda produttrice di jeans fallisce: i capi venduti a prezzi stracciati

Storico produttore di jeans e felpe chiude per fallimento: prevista una svendita a prezzi molto convenienti

In questo periodo di crisi nera per il nostro Paese, capita anche di assistere a storiche aziende italiane mestamente chiudere. Come nel caso di Rifle, compagnia di Barberino del Mugello (nei pressi di Firenze) fondata dai fratelli Fiorenzo e Giulio Fratini nel 1958. Il suo momento di massimo splendore lo ha conosciuto tra gli anni ’60 e ’80, poi il declino, lento e inesorabile.

Rifle chiude per fallimento: vani i tentativi di salvataggio

Jeans Rifle

Non sono valsi a nulla gli investimenti, i fondi esteri né tanto meno le operazioni di rilancio: a ottobre 2020 ha dichiarato fallimento, complice pure l’emergenza sanitaria. Difatti, la crisi dipesa da Covid-19 ha acuito le difficoltà già avvertite. Ora si pensa a una svendita eccezionale dei capi rimasti invenduti, recuperati dai 13 negozi della compagnia, a prezzi davvero stracciati. Con pochi euro è possibile portarsi a casa una felpa o un paio di jeans.

Data ancora da definire

Capo Rifle

Per via del fallimento aziendale, Rifle svenderà oltre 70 mila capi di abbigliamento tra felpe, giacche, scarpe, messi dal Tribunale Fallimentare di Firenze all’asta giudiziaria. L’evento dovrebbe aver luogo tra alcuni mesi.

Sebbene la data sia ancora da definire, certamente bisogna prima attendere che la situazione della pandemia sia maggiormente sotto controllo. Quanto occorrerà lo scopriremo solo vivendo.

Misure di sicurezza

Stabilimento Rifle

Sul fronte della sicurezza le parti chiamate in causa sono operative al fine di garantire una svendita a norma, senza pericolosi assembramenti o code eccessive, ma con ingressi contingentati. Data la portata e l’eccezionalità dell’evento è, infatti, prevista una grande folla.

Rifle: occasione allettante

Pantaloni Rifle

L’occasione di aggiudicarsi capi griffati di una rinomata impresa italiana, pagandoli giusto una manciata di euro, è allettante. In via preliminare alla svendita di carattere eccezionale, tutta la merce sarà trasferita in un temporary outlet, dove sarà ugualmente consentito l’acquisto degli articoli a condizioni particolarmente vantaggiose. 

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Trova un quadretto nella spazzatura

Trova un quadretto nella spazzatura

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

Lutto a Spoltore, Gaia Pangiarella è morta a soli 19 anni

Lutto a Spoltore, Gaia Pangiarella è morta a soli 19 anni

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont

Cosa prevede e quando sarà valido il nuovo DPCM firmato da Giuseppe Cont