Pifferi Alessia

“Le ha mai detto: Ma che cosa ho fatto?”, la risposta del legale di Alessia Pifferi

Alessia Pifferi non ha ancora compreso quello che ha fatto alla piccola Diana: il suo legale torna a parlare della madre di 37 anni

Il legale di Alessia Pifferi continua a parlare della situazione della sua assistita in carcere. La madre che ha lasciato morire di stenti la piccola Diana, è sola, abbandonata dalla sua famiglia e anche dal suo compagno.

Pifferi Alessia

L’avvocato ha spiegato che la Pifferi non ha ancora davvero realizzato quello è successo. Ha capito che la piccola Diana non c’è più, ma non che l’opinione pubblica è accanita nei suoi confronti, così come tutte le persone che la circondavano e le volevano bene e nemmeno che è accusata di omicidio.

Trascorre il tempo in carcere sorvegliata 24 h su 24. Indossa ancora la maglietta del giorno dell’arresto e piange, chiedendosi perché nessuno la contattati, nemmeno quell’uomo per il quale ha lasciato la figlia da sola, per sei giorni, nella sua abitazione. Il 58enne di Leffe è sconvolto, ha spiegato agli inquirenti che la compagna gli aveva detto di aver lasciato Diana al mare con la sorella. Non aveva idea che l’avesse condannata a morte.

La madre di Alessia Pifferi

Quando i giornalisti hanno chiesto se Alessia, dall’arresto, le abbia chiesto “Ma cosa ho fatto?”, il legale ha risposto: “No, questo no. Non ancora. Però ha pianto. Soprattutto le prime volte che ci siamo parlate e ha raccontato la sua storia, ha pianto”.

“Alessia Pifferi non ha ancora capito cosa ha fatto. Si rende conto che sua figlia non c’è più ma c’è bisogno di altro tempo perché realizzi davvero cosa è successo”.

Pifferi Alessia

La madre di Alessia Pifferi ha fatto sapere che non vuole più avere nulla a che fare con sua figlia. Maria vedeva la piccola Diana in videochiamata e non aveva mai notato nulla di strano. Alessia le diceva che stava bene, che erano insieme o che era con la babysitter. Non aveva idea di ciò che la madre le faceva. Dal giorno dell’arresto non l’ha mai contattata.

Anche il compagno si è reso irreperibile. Ma nonostante ciò che è accaduto, l’avvocato ha spiegato che Alessia Pifferi sta ricevendo tantissimi messaggi da parte di persone che la vogliono aiutare. Persone che si sono offerte di mandarle soldi o vestiti.

“Anch’io ricevo ogni giorno lettere di uomini e donne che chiedono cosa poter fare per darle una mano, per poterle comprare dei vestiti, o mandarle del denaro”.