Leonardo Schingaro folgorato

Leonardo Schingaro, 31 anni, folgorato dal phon dopo la doccia

Aveva solo 31 anni Leonardo Schingaro, il ragazzo di Bari che lunedì è morto folgorato dal phon con cui si stava asciugando i capelli

Un episodio molto spiacevole e assolutamente imprevedibile è avvenuto a Bari nella serata di lunedì. Leonardo Schingaro, un ragazzo di soli 31 anni, ha perso la vita in un incidente domestico in casa sua. È rimasto folgorato dal phon appena uscito dalla doccia.

Leonardo Schingaro folgorato

Leonardo era un grande appassionato di calcio. Tifava Inter e spesso seguiva la sua squadra del cuore in trasferta, nonostante la sua Bari sia molto lontana da Milano. Il calcio lo praticava anche, insieme ai suoi amici a livello amatoriale.

Lunedì aveva trascorso la serata proprio a fare questo, una partitella tra amici al campetto del quartiere. Finito il match il 31enne è tornato a casa ed è entrato subito in doccia.

Uscito da lì ha acceso il phon per asciugarsi i capelli ed è proprio in quel momento che è successo l’irreparabile. L’attrezzo, probabilmente per un cortocircuito o per un malfunzionamento, ha provocato una scossa elettrica che ha folgorato in pochi istanti il 31enne, lasciandolo sul pavimento privo di vita.

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 in pochi minuti, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Anche i Carabinieri hanno raggiunto la casa di Leonardo ed hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Ora cercheranno di capire quale sia stata la causa reale di quanto accaduto.

Messaggi di cordoglio per Leonardo Schingaro

Leonardo Schingaro folgorato

Leonardo Schingaro era amato e ben voluto da tutti a Japigia, il quartiere di Bari in cui era nato e cresciuto. Rabbia, stupore ed incredulità sono i sentimenti che pervadono tutti coloro che lo conoscevano e che, inaspettatamente, hanno avuto questa tragica notizia.

Leonardo Schingaro folgorato

Il web si è riempito di messaggi di cordoglio per lui. “Quanto mi facevi ridere amico mio“, scrive una sua amica su Facebook, che poi ha ricordato tanti momenti felici vissuti insieme:

Non ci credo, non credo ancora che questo sia accaduto realmente, hai il cuore buono.. Oggi ti vedo ovunque. Ho sperato che tu potessi entrare nel mio ufficio con quei cioccolatini ‘i piu buoni di Bari’ che mi portavi sempre, con il tuo sorriso brillante e quegli occhi belli, che coloravano anche le pareti… sei l’anima più pura che io abbia mai conosciuto… Un giorno scherzando mi hai detto: “Ti spezzerò il cuore” l’hai fatto Lè, me lhai strappato in mille pezzi.. adesso lassù insegna a tutti come si ride… Ciao anima bella, spero di riabbracciarti presto.. Non doveva andar così.. Buon viaggio 🎈🤍