Lionel Messi

Lionel Messi fa la sua donazione: un milione di euro per combattere il COVID-19

Leo Messi si unisce agli altri campioni del calcio come Cristiano Ronaldo e Guardiola nel donare denaro per combattere il Coronavirus

Lionel Messi battezzato nel calcio come “La Pulce”, si è unito agli altri due campioni del calcio, Cristiano Ronaldo e Guardiola facendo una copiosa donazione. Il goleador argentino ha infatti donato un milione di euro per combattere il Covid19.

Come tutti i grandi e veri campioni nello sport e nella vita, Lionel Messi, goleador senza precedenti si è messo in prima linea per aiutare a combattere il Covid19, virus che sta continuando a mettere in ginocchio il pianeta. L’attaccante argentino ha infatti deciso di donare un milione di euro all’Hospital Clinic di Barcellona e parte di quella donazione volerà direttamente ad un centro medico in Argentina, paese d’origine di Lionel Messi.

Lionel Messi non è la prima volta che fa cospicue donazioni, anzi. Di recente era stato pubblicamente ringraziato per aver dato il suo contributo anche all’Unicef. Il campione argentino non smentisce mai la sua generosità. I grandi goleador del calcio infatti dimostrano in più occasioni di non avere solo i “piedi d’oro” ma anche il cuore, per fortuna. Così dopo l’attaccante Cristiano Ronaldo che ha donato 35 posti di terapia intensiva e Peppe Guardiola, anche Lionel Messi ha fatto la sua importante e sostanziosa donazione.

View this post on Instagram

Son días complicados para todo el mundo. Vivimos preocupados por lo que está ocurriendo y queremos ayudar poniéndonos en el lugar de aquellos que peor lo están pasando, o bien porque les afectó directamente a ellos o sus familiares y amigos, o porque están trabajando en primera línea para combatirlo en hospitales y centros de salud. Quiero enviarles mucha fuerza a todos ellos. La salud debe ser siempre lo primero. Es un momento excepcional y hay que seguir las indicaciones tanto de las organizaciones sanitarias como de las autoridades públicas. Sólo así podremos combatirlo de manera efectiva. Es el momento de ser responsable y quedarse en casa, además es perfecto para disfrutar ese tiempo con los tuyos que no siempre se puede tener. Un abrazo y ojalá consigamos darle vuelta a esta situación cuanto antes. #QuedateEnCasa #StayAtHome

A post shared by Leo Messi (@leomessi) on

Lionel Messi ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto assieme ai suoi figli in cui scrive di essere preoccupato per quello che sta accadendo nel mondo a causa del Covid19 ed invita tutti a seguire le indicazioni sanitarie che vengono date e di ascoltare anche le indicazioni delle autorità politiche. La donazione di un milione di euro di Lionel Messi all’ospedale della capitale catalana è stata anche confermata dall’ospedale in questione tramite un tweet che recita: “Leo Messi fa una donazione per combattere il Covid19. Grazie mille Leo, per il tuo impegno e per il tuo sostegno“. Gesti come questi sono un balsamo per l’anima in tempi così difficili.

Chi l'ha visto: cosa disse davvero Battista Della Chiave sulla piccola Denise Pipitone?

Chi l'ha visto: cosa disse davvero Battista Della Chiave sulla piccola Denise Pipitone?

Importanti rivelazioni sul caso di Denise Pipitone poco fa a Rai 1

Importanti rivelazioni sul caso di Denise Pipitone poco fa a Rai 1

Amato attore e youtuber muore a 35 anni: la moglie pubblica il suo ultimo video

Amato attore e youtuber muore a 35 anni: la moglie pubblica il suo ultimo video

Nomi vietati per i figli: coppia fermata dai giudici all'anagrafe

Nomi vietati per i figli: coppia fermata dai giudici all'anagrafe

Lutto nel mondo sportivo: il ciclista è morto per Covid a 30 anni

Lutto nel mondo sportivo: il ciclista è morto per Covid a 30 anni

Reddito di emergenza 2021, c'è tempo fino al 31 Maggio: requisiti e come fare domanda

Reddito di emergenza 2021, c'è tempo fino al 31 Maggio: requisiti e come fare domanda

Le dichiarazioni di Alberto di Pisa, ex procuratore capo di Marsala, sul caso di Denise Pipitone

Le dichiarazioni di Alberto di Pisa, ex procuratore capo di Marsala, sul caso di Denise Pipitone