Mamma di 36 anni suicida a Treviso

Mamma di 36 anni suicida a Treviso, la depressione post partum l’ha portata al gesto estremo

La donna stava male e nessuno ha potuto salvarla

Soffriva di depressione post partum la mamma di 36 anni suicida a Treviso. La donna, che viveva con la sua famiglia in un paese della cintura trevigiana, dopo aver dato alla luce un bambino. La depressione post parto l’ha portata all’estremo gesto. A trovare il suo corpo ormai privo di vita è stato il padre della donna.

Tristezza in gravidanza
Fonte foto da Pixabay

La donna era attesa all’asilo, martedì 7 settembre 2021, per prendere il bambino. Non vedendo arrivare nessuno, la scuola ha iniziato a chiamare per capire cosa fosse successo. La donna di 36 anni si era uccisa e l’allarme è stato lanciato da suo padre, nonno del bambino.

La donna viveva in un piccolo paese in provincia di Treviso. Era mamma da poco e secondo quanto riferito era stata colpita dalla depressione post partum. Nonostante il sostegno della famiglia, questo terribile male l’ha condotta all’estremo gesto e la donna ha deciso di farla finita.

Dopo l’allarme lanciato dall’uomo, a casa della donna sono arrivati medico e infermieri del SUEM 118. Ma i soccorritori, purtroppo, non hanno potuto far niente per salvare la vita alla donna, che era già morta.

Poco dopo sono giunti sul luogo anche i Carabinieri, per le formalità di rito. Un vero e proprio dramma per tutta la sua famiglia, ma anche per la comunità e per i colleghi, che non hanno potuto far niente per aiutarla ad affrontare questo male terribile.

Fonte foto da Pixabay

Mamma di 36 anni suicida a Treviso: tutta la comunità si stringe alla famiglia del piccolo rimasto orfano

Adriano Bordignon, direttore del consultorio del Centro per la famiglia, spiega come sia possibile tutto ciò:

Mamma di 36 anni suicida a Treviso
Fonte foto da Pixabay

L’impatto di alcuni eventi nella vita di ognuno agisce in seguito a tante variabili che riguardano l’aspetto psicologico e psico relazionale della persona in un momento particolare della vita» commenta «ma anche dalla rete relazionale e comunitaria che ha una persona. Ogni situazione è personale e a se stante, ma sono diverse le leve alle quali fare attenzione.