La morte di Maria Prudenza Bellanova

Maria Prudenza Bellanova, 82 anni, trovata morta in un congelatore

A trovare il corpo della signora Maria Prudenza Bellanova, i Carabinieri di Ceglie Massapica, allertati dagli assistenti sociali

Una vicenda molto spiacevole è venuta alla luce nel pomeriggio di ieri a Ceglie Massapica, nella provincia di Brindisi. Il corpo di Maria Prudenza Bellanova, una pensionata di 82 anni, è stato trovato all’interno di un congelatore di una cascina appartenente alla sua famiglia. Nella notte il figlio 55enne avrebbe confessato le sue responsabilità a riguardo.

La morte di Maria Prudenza Bellanova

Una vicenda scabrosa che intorno alle 15:00 di ieri pomeriggio ha scosso tutta la comunità di Ceglie Massapica, un piccolo comune dell’entroterra pugliese del brindisino.

Le autorità, i Carabinieri della compagnia di Ceglie, assistiti da quelli di San Vito dei Normanni, hanno rinvenuto il cadavere di una donna anziana di 82 anni del posto, rannicchiato all’interno di un congelatore all’interno di una cascina.

Ad avvertirli, una cooperativa che si occupava di sostenere la signora e suo figlio 55enne che viveva con lei, dopo che gli stessi operatori non riuscivano ad entrare nell’abitazione, perché respinti all’ingresso dallo stesso uomo.

I militari hanno prelevato l’uomo di 55 anni e lo hanno condotto in caserma. Mentre i Vigili del Fuoco hanno trasportato il corpo della signora nell’obitorio del cimitero di Francavilla Fontana, dove sarà conservato in attesa degli sviluppi delle indagini.

Nei prossimi giorni, infatti, sarà sicuramente disposto ed effettuato un esame autoptico, per fare luce sia sulla causa del decesso della donna, sia sulla data della sua scomparsa.

La confessione del figlio di Maria Prudenza Bellanova

La morte di Maria Prudenza Bellanova

La Procura di Brindisi ha ovviamente aperto un’indagine sul caso e, in tal senso, è arrivata una svolta, anche se non definitiva, nella notte scorsa.

Come detto, Angelo Bellanova, figlio della signora Maria Prudenza Bellanova, è stato portato in caserma dai Carabinieri di Ceglie, che lo hanno sottoposto ad un primo interrogatorio nella serata di ieri.

La morte di Maria Prudenza Bellanova

L’uomo avrebbe confessato che a chiuderla nel congelatore è stato lui poiché, come da lui dichiarato, non ha voluto seppellirla.

La Procura non si è espressa riguardo alle cause del decesso e non ha escluso che possa essersi trattato di una morte naturale. Una prima ispezione effettuata dal medico legale incaricato non ha fornito dati rilevanti, ma nei prossimi giorni potranno arrivare importanti novità.

Seguiranno aggiornamenti su questa tragica vicenda.