marito moglie non vedenti cacciati aereo

Marito e moglie con una figlia di 1 anno cacciati dall’aereo: il motivo è incredibile

Una storia incredibile che arriva dal Nord Europa e che vede protagonisti una coppia di non vedenti che hanno rischiato di non salire sull'aereo.

Volare in aereo si sa comporta tutte una serie di regole stringenti messe in atto dalle compagnie, a partire dai bagagli che devono rispettare determinati parametri di dimensioni e peso per non rischiare di incorrere in sovrapprezzi.

Ma la storia in arrivo dai paesi nordici è davvero surreale. Parla della denuncia da parte di un coppia non vedente che ha rischiato di restare atterra a causa del rifiuto di pagare un sovrapprezzo per un servizio guida.

marito moglie non vedenti cacciati aereo
Fonte: web

Il tutto è successo con un aereo della Scandinavian Airlines dove Eythor Kamban Thrastarson ed Emilia Pykarinou, due cittadini islandesi non vedenti, dovevano imbarcarsi insieme alla figlioletta di 1 anno per recarsi in Grecia a trascorrere alcuni giorni di relax.

La coppia non vedente è totalmente indipendente e riesce a svolgere ogni mansione tranquillamente. Peccato che una volta arrivati al gate sono stati fermati dagli addetti della compagnia che per farli salire a bordo pretendevano l’acquisto di un altro biglietto per una persona che facesse da guida per loro.

Dinnanzi al rifiuto del capofamiglia di pagare un altro biglietto la compagnia ha minacciato di lasciarli atterra. Alla fine soltanto l’intervento di un loro connazionale islandese ha risolto la questione. L’uomo si è offerto di fare lui da guida facendo da garante con la compagnia. In questo modo la famiglia è potuta salire sull’aereo per recarsi in Grecia.

Ma Eythor Kamban Thrastarson non intende di certo fermare qui la questione. Non solo ha denunciato lo spiacevole episodio alla televisione RÚV, ma anche detto di aver intenzione di intraprendere un’azione legale nei confronti della compagnia sostenuti dall’Associazione islandese dei non vedenti e dal console islandese in Grecia.

Staremo a vedere come si risolverà la questione. Al momento a quanto pare non sono arrivate scuse da parte dei vertici della compagnia aerea Scandinavian Airlines molto popolare nei paesi del Nord Europa.