Mauro Romano scomparso nel Salento

Mauro Romano, l’avvocato e la famiglia sanno la verità. E non sono gli unici

Nuove rivelazioni sul caso Mauro Romano

Sul caso Mauro Romano arrivano nuove notizie. A parlare è l’avvocato della famiglia del bambino scomparso nel giugno del 1977 da Racale e che i suoi genitori ancora oggi lo cercano. Il processo si è concluso con l’archiviazione dell’unico indagato per sequestro di persona, un barbiere che oggi ha 80 anni. Antonio La Scala, avvocato, la mamma Bianca e il papà Natale sanno la verità. Ma non sarebbero gli unici.

Bianca e Natale Romano

Dal 21 giugno 1977 si sono perse le tracce del piccolo Mauro romano. È scomparso dal paesino di Racale, in provincia di Lecce, in Puglia. I genitori si trovavano in viaggio verso Napoli, tornando poco dopo dai tre figli affidati ai nonni. Il piccolo è scomparso a 6 anni mentre giocava fuori casa.

Dopo 44 anni e una pista che ha portato la famiglia fino da uno sceicco, sul caso del suo rapimento si è detto molto. E nel frattempo il gip Marcello Rizzo ha archiviato la terza inchiesta aperta. Non ci sono prove sulla responsabilità dell’unico indagato, un ex barbiere 80enne.

Se il giudice sospetta che il bambino sia stato ucciso dopo il rapimento, anche se non ci sono prove, di diverso avviso è l’avvocato della famiglia, Antonio Maria La Scala. Che insieme a Bianca Colaianni e Natale Romano sono certi di sapere finalmente la verità dei fatti.

La famiglia ha la sua verità e non ha che fare né con un sequestro di persona e con una successiva morte di Mauro né con l’omicidio la nostra non è una verità processuale.

Mauro Romano, qual è la verità che sa la famiglia?

La verità a cui fa riferimento il legale riporta verso la pista che coinvolge l’imprenditore arabo Mohammed Al Habtoor. Mamma Bianca ha trovato molte somiglianze, a partire dalle cicatrici dell’uomo.

Sceicco arabo fotografato

La famiglia non ha mai parlato di omicidio o di occultamento di cadavere, ma solo di sequestro di persona. La morte di Mauro non è mai stata provata. E la chiusura dell’indagine pare andare verso questa verità.