La storia di Lois Walker

“Mi dicevano che era solo ansia”. La terribile storia di Lois Walker, ha scoperto il tumore dopo il parto

Continuava a lamentarsi per il dolore, ma i medici le dicevano che era solo ansia o soffriva di intestino irritabile: la storia di Lois Walker

La storia di Lois Walker, una mamma di 37 anni, arriva da Regno Unito e si è diffusa in tutto il mondo. Ha scoperto di avere un tumore terminale alla fine della sua terza gravidanza.

La storia di Lois Walker

La sua agonia è iniziata nel 2020, nel mese di giugno, quando Lois Walker ha iniziato ad accusare dei lancinanti dolori allo stomaco. Le sue abitudini non erano più le stesse, si sentiva sempre gonfia e non riusciva più ad andare al bagno come prima.

Più volte si è recata in clinica in cerca di aiuto ed ha chiesto esami approfonditi al suo medico di base. Ogni volta però, veniva dimessa con la stessa diagnosi: Sindrome dell’intestino irritabile.

La storia di Lois Walker

Dopo essere rimasta incinta nello stesso anno, la sua situazione è peggiorata. La futura mamma è tornata a far presente ai medici del Dove Valley Practice, a Worsbrough e a quelli del Barnsley Hospital il suo disagio. Nessuno però ha preso sul serio i suoi dolori o meglio, i dottori continuavano a dirle che soffriva di intestino irritabile e che era troppo ansiosa. Ogni volta le prescrivevano la terapia, ma la sua situazione non migliorava. Anche il medico di base cercava di tranquillizzarla dicendole che stava invecchiando e che il suo corpo non funzionava più come prima.

Avevo già sofferto di cancro alla pelle, quindi ho detto al mio dottore: ‘Non pensi che potrei avere il cancro?’. E lui ha detto: ‘Oh no, stai solo invecchiando e il corpo non funziona più come una volta’.

Lois Walker e la diagnosi del tumore

Dopo mesi di gestazione, è emersa la terribile verità. Durante l’ecografia a 14 settimane, la 37enne ha minacciato i medici, arrivando perfino a dire che si sarebbe uccisa insieme al suo bambino perché non riusciva più a sopportare il dolore. La clinica ha allertato il servizio di igiene mentale. Al nono mese di gravidanza, dopo un esame più approfondito, un medico ha individuato una massa dietro al suo grembo.

La storia di Lois Walker

Il giorno successivo è stata sottoposta ad un cesareo d’urgenza. Il suo terzo bambino è arrivato alla luce sano, ma per la povera mamma la situazione è risultata critica.

Il mio addome era così malato, c’erano tumori ovunque. Dissero che era come un sacco di sabbia che era stato aperto ed era finita ovunque.

Lois ha iniziato subito la chemioterapia, ma il suo tumore oggi è terminale. Ha presentato una denuncia, perché la diagnosi corretta, quando spiegava ai medici i suoi dolori, durati per un anno, avrebbe potuto salvarle la vita.