mamma limousine

Milano, mamma di 48 anni muore due giorni dopo che è stata investita con la figlia: i medici l’avevano dimessa

Milano, mamma di 48 anni investita con la figlia da una limousine, muore in casa dopo 2 giorni: i medici le avevano dato le dimissioni

Una giovane mamma di 48 anni purtroppo ha perso la vita il giorno di Natale, dopo che una persona alla guida di una limousine l’ha investita mentre attraversava. I medici dopo le prime cure del caso, avevano anche deciso di darle le dimissioni dal nosocomio.

mamma limousine

La stessa Procura ha deciso di avviare un’inchiesta sull’accaduto ed hanno quindi scelto di effettuare ulteriori indagini. Non è ancora chiaro se abbiano disposto o meno l’autopsia sul corpo della donna.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono iniziati lo scorso 23 dicembre. Precisamente nel piccolo paese di Nerviano, che si trova alle porte di Milano.

La donna, chiamata Magatte Sow era con la figlia di 11 anni ed insieme stavano facendo delle commissioni. Fino a quel momento, sembrava essere una giornata come le altre, erano impegnate nei preparativi delle feste.

mamma limousine

Tuttavia, è proprio mentre stavano attraversando sulle strisce pedonali che un uomo alla guida di una limousine, le ha investite. L’automobilista si è subito fermato per soccorrerle e agli agenti intervenuti, ha detto di non averle viste.

Sul posto sono arrivati anche i sanitari, che le hanno trasportate d’urgenza in ospedale. La madre è quella apparsa in condizioni più gravi.

Il decesso della mamma di 48 anni dopo il sinistro

Dai controlli del caso in nosocomio, i medici hanno diagnosticato alla donna una lesione vertebrale. Tuttavia, per loro poteva tornare a casa, infatti le hanno dato le dimissioni. Anche la figlia non ha riportato conseguenze gravi.

Però è solo nella mattina del 25 dicembre, il giorno di Natale, che da quello che riporta il quotidiano La Repubblica, la giovane madre ha avuto un malore. La situazione è precipitata in pochissimo tempo.

mamma limousine

I sanitari intervenuti nella casa della famiglia, non hanno potuto far nulla per salvarla, ma solo constatare il suo decesso. I Carabinieri della stazione di Legnano hanno deciso di avviare un’inchiesta. Stanno cercando di capire la dinamica ed anche le condizioni della donna al momento delle dimissioni.