Ubriaco ferma i vigili a Milano

Milano, ubriaco ferma i carabinieri per multarli

Uomo ubriaco ferma i Carabinieri perché vuol far loro una multa

A Milano un uomo ubriaco ferma i Carabinieri in mezzo alla strada. È evidentemente sotto l’effetto dei fumi dell’alcol e quando vede gli agenti in divisa chiede prima loro i documenti di identificazione personale. Poi li informa che si vede costretto a multarli.

Agenti delle forze dell'ordine
Fonte Pixabay

La storia risale a gennaio 2020, quando un uomo di 55 anni italiano a San Donato Milanese ha deciso di mettersi nei panni delle forze dell’ordine. Quando non era affatto in grado di ragionare.

L’uomo di 55 anni, senza alcun precedente penale, intorno alle ore 16 di un venerdì pomeriggio ha fermato una pattuglia che si trovava in Via Libertà per un giro di ricognizione e perlustrazione. Gli agenti pensavano avesse bisogno di aiuto.

Lampeggiante delle forze dell'ordine
Fonte Pixabay

Quando l’uomo si è avvicinato con la sua Fiat Punto, che stava guidando in evidente stato di ebbrezza, al mezzo dei Carabinieri, ha chiesto agli agenti di accostare. Cosa che hanno fatto.

Poi questo signore ha chiesto ai Carabinieri di fornirgli i documenti di identità personale. Purtroppo, li ha informati subito, doveva far loro una multa, perché avevano suonato il clacson disturbando il vicinato e il quartiere.

Uomo ferma l'auto delle forze dell'ordine
Fonte Pixabay

Ubriaco ferma i Carabinieri, la reazione dei militari

I Carabinieri hanno subito capito che l’uomo non riusciva a ragionare. Gli hanno permesso di compilare da solo il verbale, con tutte le generalità. E poi lo hanno portato al comando più vicino per poterlo sottoporre al test dell’etilometro.

I risultati del test non hanno fatto altro che confermare i sospetti dei Carabinieri. Aveva 1.50 grammi per litro rispetto allo 0.50 tollerato per guidare un’automobile.

Ubriaco ferma i vigili a Milano
Fonte Pixabay

I Carabinieri lo hanno multato e gli hanno ritirato la patente. E hanno proceduto anche al sequestro della sua automobile, denunciandolo per guida in stato di ebbrezza.

Questa “bravata da brillo” è costata davvero cara all’uomo di 55 anni. Se non avesse iniziato lui fermando i Carabinieri, forse avrebbe anche potuto passarla liscia. Se l’è proprio andata a cercare.

Che fine ha fatto Kate Fretti, la fidanzata di Marco Simoncelli

Richiamate capsule Dolce Gusto a marchio Conad e Meseta

Viaggia con la suocera nel bagagliaio

Enzo Di Felice: muore in macchina davanti l'ospedale mentre attende il ricovero

Gli avvocati di Daniele Mondello: "Lividi e ferite sul corpo di Viviana"

Primo caso Coronavirus in Puglia

Pescara, bimbo di 19 mesi morto, era affetto da una patologia: donati gli organi