autopsia alessandra zorzin

Montecchio Maggiore, i risultati dell’autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin

Omicidio di Alessandra Zorzin, c'è una svolta nel caso dopo l'autopsia: cosa è emerso

C’è una svolta improvvisa sull’omicidio di Alessandra Zorzin, la giovane mamma uccisa nella sua abitazione a 21 anni, da un uomo che lei considerava un amico. Dall’autopsia, eseguita nelle ultime ore, sono emersi nuovi dettagli importanti su ciò che è accaduto prima della tragedia.

autopsia alessandra zorzin
CREDIT: FACEBOOK

La ragazza ha lasciato un vuoto incolmabile in tutta la comunità, ma soprattutto per i suoi familiari. Nessuno di loro si aspettava un evento così tragico.

Stando alle informazioni che hanno rese note i media locali e da ciò che è emerso dall’esame autoptico, Alessandra prima di essere uccisa è stata anche aggredita dal suo killer.

Infatti Marco Turrin aveva la giornata libera a lavoro ed è uscito dalla sua abitazione intorno alle 10. Con sé aveva la sua seconda pistola, quella per uso personale. Si è presentato a casa della vittima intorno alle 12.30.

autopsia alessandra zorzin
CREDIT: FACEBOOK

Per gli inquirenti il suo scopo era quello di controllare il suo cellulare, per capire chi altro frequentava. Però, dopo il litigio l’uomo di 39 anni ha iniziato a spingerla per il corridoio. Inoltre, il medico ha anche trovato dei lividi sulle sue gambe.

Pensano che infatti siano stati causati da alcuni calci. È proprio a questo punto che Alessandra Zorzin ha perso i suoi occhiali. Erano molto lontani dal suo corpo. Alla fine, il killer le ha sparato all’altezza dello zigomo, proprio mentre era seduta sull’angolo del letto. Aveva lo zainetto alle spalle, pronta per andare a riprendere la sua bimba all’asilo.

Le indagini per la morte di Alessandra Zorzin

Proprio da questi nuovi elementi, le forze dell’ordine credono che Marco Turrin abbia premeditato l’omicidio. Il suo scopo era quello di essere l’unica persona importante nella vita della vittima. Cosa che probabilmente non era possibile.

A trovare il corpo senza vita della ragazza è stato proprio il suo compagno. Il ragazzo avvisato da alcuni vicini di questi strani rumori, è andato in fretta nella sua abitazione, ma quando è entrato si è trovato davanti alla scena drammatica.

autopsia alessandra zorzin
CREDIT: FACEBOOK

Marco Turrin dopo aver commesso l’omicidio, ha portato via il telefono della vittima, oggetto proprio del litigio e lo ha spento. Subito dopo se ne è sbarazzato e alla fine, dopo aver passato 7 ore a fuggire, ha deciso di togliersi la vita con la stessa pistola usata per commettere l’omicidio.

Ragusa, Carmelo Vicari muore a soli 26 anni: era papà di due bambini

Ragusa, Carmelo Vicari muore a soli 26 anni: era papà di due bambini

La cantante R&B Emani è morta a 22 anni: vittima di un grave incidente stradale

La cantante R&B Emani è morta a 22 anni: vittima di un grave incidente stradale

Lucrezia Di Prima trovata senza vita: il fratello ha confessato l'omicidio

Lucrezia Di Prima trovata senza vita: il fratello ha confessato l'omicidio

Agrigento, Gaetano Maragliano e Martina Alaimo morti a soli 17 anni

Agrigento, Gaetano Maragliano e Martina Alaimo morti a soli 17 anni

Daniele Mondello pubblica anche la foto della maglietta del piccolo Gioele

Daniele Mondello pubblica anche la foto della maglietta del piccolo Gioele

Delitto di Novi Ligure, Erika e Omar sono liberi

Delitto di Novi Ligure, Erika e Omar sono liberi

Tragedia in provincia di Padova, la piccola Emanuela Brahj è morta a 11 anni dopo 2 lunghi giorni di agonia

Tragedia in provincia di Padova, la piccola Emanuela Brahj è morta a 11 anni dopo 2 lunghi giorni di agonia