Pipì in strada, multa a un uomo

Multa a un 70enne: faceva la pipì in strada

Colto in flagrante mentre fa la pipì in strada, anziano di 70 anni multato

Fa la pipì in strada. Lo stimolo era urgente e un uomo di 70 anni ha fatto una cosa che gli è costato una bella multa salata. L’anziano signore, infatti, si è messo a urinare sul ciglio della strada. Una scena che non è insolita. Non fosse che in quel momento passassero di lì i vigili che, colto il signore in flagrante, gli hanno rifilato una multa.

Anziano signore di 70 anni
Fonte Pixabay

I vigili stavano passando sulla strada di Mezzo a Cirimido, in provincia di Como, in Lombardia. Si trovavano in quella zona per prevenire prostituzione e l’abbandono di rifiuti per cui quella strada è famosa.

Mentre erano di pattuglia, un pensionato di 70 anni si era fermato per fare pipì sul ciglio della strada. I vigli lo hanno colto in flagrante mentre commetteva un illecito. E prontamente gli hanno fatto una bella multa.

Anziano signore in strada
Fonte Pixabay

Per i vigili che lo hanno pizzicato mentre faceva la pipì non c’erano scuse che tenessero. Non solo lo hanno preso in flagranza, ma avrebbe potuto percorrere ancora altri 10-20 metri per raggiungere una zona più riparata. Poco distante c’è infatti un boschetto dove avrebbe potuto fare pipì senza essere visto.

Uomo di 70 anni prende la multa
Fonte Pixabay

Questa la spiegazione di Alessandro Casale, commissario capo del comando intercomunale Bassa Piana Comasca. Mentre il 70enne si è difeso dicendo che non avrebbe potuto resistere un secondo di più.

Pipì in strada, multa a un uomo
Fonte Pixabay

Pipì in strada, non è più un atto contro la pubblica decenza

Con le depenalizzazioni del dlgs n. 8/2016, fare pipì in strada o contro un muro non è un atto contrario alla pubblica decenza. Ma è comunque un illecito amministrativo per il quale si può ricevere una multa.

Fonte YouTube Antonio Squillo

A quanto ammonta una multa per quello che è di fatto un reato? Secondo l’articolo 726 del Codice Penalechiunque , in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti contrari alla pubblica decenza è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 10.000“.

Roma, grave incidente in strada: morta la 38enne Serena Greco

Online la bozza del nuovo DPCM: coprifuoco alle 18, chiusura palestre, piscine, teatri e cinema

Vincenzo De Luca rompe il silenzio dopo le rivolte a Napoli: "Non cambio idea"

Palestre, gestori allarmati: "Il Governo se ne vuole lavare le mani"

Rivolta a Napoli contro il coprifuoco: assalto alle forze dell'ordine

Carabinieri salgono sul tetto e salvano la donna in preda alla disperazione

Incidente a Caluso, morta mamma di 31 anni, grave il figlio di 5 anni