vendeva mascherine non a norma

Scoperto negozio che vendeva mascherine non a norma per i bambini: il nuovo business

Napoli, scoperto negozio che vendeva mascherine per bambini non a norma: denunciato il proprietario

L’emergenza Coronavirus si è ormai diffusa in tutto il mondo, per il numero molto elevato dei decessi e dei contagi. Durante un controllo, la Guardia Di Finanza, ha scoperto un negozio che vendeva mascherine per bambini, non a norma e quindi potenzialmente pericolose. Il proprietario è stato denunciato.

vendeva mascherine non a norma

La diffusione del virus è stata rapida ed allarmante e per questo motivo, l’obbligo di dispositivi di protezione è stato richiesto per gli adulti, ma anche per i bambini al di sopra dei sei anni, nei luoghi pubblici.

In base alle informazioni che sono state rese note nelle ultime ore, il fatto è accaduto in un negozio a Napoli, durante un semplice controllo della Guardia Di Finanza.

vendeva mascherine non a norma

Il commerciante, un cinese di quarantasei anni, stava cercando di vendere le mascherine per i bambini a cinque euro l’una, con i loghi contraffatti dei personaggi famosi e delle serie televisive, che vanno più di moda negli ultimi tempi.

In più, dopo un’ulteriore indagine, è emerso che non erano nemmeno a norma per evitare il contagio o la diffusione del Covid. Per questo motivo, erano inutili e quindi potenzialmente pericolose, per la salute degli altri e dei più piccoli.

Sono state sequestrati circa mille dispositivi di protezione, che avrebbero fruttato al commerciante un incasso di quasi cinquemila euro. Questa è la nuova frontiera del business, per riuscire a conquistare nuovi clienti.

vendeva mascherine non a norma

Il proprietario del negozio, è stato ora denunciato per frode in commercio, contraffazione marchi e ricettazione. Adesso, la sua situazione non è affatto semplice, poiché per queste accuse, può anche rischiare di andare in carcere.

Durante l’emergenza, in varie parti del mondo, sono stati scoperte molte attività che speculavano su oggetti, che in questo momento sono fondamentali. Gli inquirenti stanno lavorando affinché non accadano più situazioni simili. Inoltre, la regione Campania sta distribuendo gratuitamente le mascherine per tutti i bambini.

vendeva mascherine non a norma

Fonte: Il Mattino

Roma, grave incidente in strada: morta la 38enne Serena Greco

Online la bozza del nuovo DPCM: coprifuoco alle 18, chiusura palestre, piscine, teatri e cinema

Vincenzo De Luca rompe il silenzio dopo le rivolte a Napoli: "Non cambio idea"

Rivolta a Napoli contro il coprifuoco: assalto alle forze dell'ordine

Palestre, gestori allarmati: "Il Governo se ne vuole lavare le mani"

Carabinieri salgono sul tetto e salvano la donna in preda alla disperazione

Eva Barilaro chiede al suo fidanzato di rasarle la testa: il gesto commovente