Neonato colpito con le forbici

Neonato colpito con le forbici: mamma indagata per tentato omicidio

Neonato colpito con delle forbici dalla giovane mamma

Il povero neonato colpito con le forbici appena nato dalla sua mamma, una ragazza di 20 anni che aveva tenuto nascosta a tutti la sua gravidanza. Dopo il parto, la ragazza avrebbe compiuto un gesto davvero pericoloso nei confronti di quel povero bambino. I fatti risalgono a luglio scorso. La mamma risulta indagata per tentato omicidio.

Bambino appena nato
Fonte Pixabay

La ragazza 20enne di Como era incinta ed era riuscita a nascondere a tutti il suo stato interessante. La giovane ha partorito in casa, in bagno, nella stessa abitazione condivisa con i genitori, senza che nessuno si accorgesse di nulla.

Secondo quello che è emerso, la ragazza avrebbe cercato di ferire il bambino appena nato con un paio di forbici, provocandogli delle ferite. Il bambino ora sta bene: i giudici hanno tolto l’affidamento alla mamma naturale e lo hanno dato in adozione.

I giudici hanno riconosciuto la ragazza incapace di intendere e volere al momento dei fatti. Si parla di un grave caso di disagio psichico e anche di violenza. La giovane è accusata di tentato omicidio del figlio appena nato e dovrà comparire di fronte al giudice per l’udienza preliminare di Como.

Secondo la difesa della giovane mamma di appena 20 anni, la ragazza avrebbe usato le forbici per recidere da sola il cordone ombelicale, finendo per ferire il neonato. L’accusa, invece, è sicura del fatto che volesse fargli del male.

Bambino nato da una giovane ragazza
Fonte Pixabay

Neonato colpito con le forbici dalla mamma: per fortuna è salvo

I genitori della ragazza, scoprendo la figlia in bagno con quel neonato, hanno chiamato il 118 e i sanitari hanno salvato il bambino. Il neonato è stato affidato al Tribunale dei minori di Milano e poi dato in adozione.

Neonato colpito con le forbici
Fonte Pixabay

Con tutta probabilità la 20enne sarà assolta perché incapace di intendere e di volere al momento del fatto, ma potrebbe essere trasferita in una struttura di cura.

Denise Pipitone: nessuna traccia nell'ex casa di Anna Corona

Denise Pipitone: nessuna traccia nell'ex casa di Anna Corona

Omicidio Vannini, torna a parlare Martina Ciontoli: "Non capivo nulla"

Omicidio Vannini, torna a parlare Martina Ciontoli: "Non capivo nulla"

Rosa Gioia, la bimba morta per un rigurgito di latte: le disperate parole del papà

Rosa Gioia, la bimba morta per un rigurgito di latte: le disperate parole del papà

Denise Pipitone: ispezione dei Carabinieri a casa di Anna Corona dopo una segnalazione

Denise Pipitone: ispezione dei Carabinieri a casa di Anna Corona dopo una segnalazione

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Aperta un'indagine sulla morte di Luana D'Orazio

Aperta un'indagine sulla morte di Luana D'Orazio

Assembramento al bar, i carabinieri multano i presenti: il problema che erano tutti poliziotti

Assembramento al bar, i carabinieri multano i presenti: il problema che erano tutti poliziotti