Nicolò Cafagna morto

Nicolò Cafagna, morto il blogger che parlava della sua disabilità

Non è riuscito a vincere la sua battaglia

Nicolò Cafagna è morto. Era diventato famoso sui social per aver raccontato con leggerezza la sua disabilità e la malattia da cui era affetto. In molti lo seguivano ed era riuscito a sensibilizzare numerose persone su argomenti ancora poco dibattuti in Italia e che spesso non trovano posto sui social. È venuto a mancare a causa delle complicanze di una polmonite.

Autore del libro Diverso da chi

Nicolò Cafagna è venuto a mancare all’età di 38 anni. Il blogger e lo scrittore italiano erano solito affrontare temi delicati come la salute e la disabilità con ironia e leggerezza, per raggiungere il maggior numero di persone possibile.

In un libro aveva raccolto anche alcuni dei suoi interventi e articoli scritti per i giornali Il Cittadino di Monza e Il Fatto Quotidiano. Il 5 agosto verrà salutato per l’ultima volta in una cerimonia di commiato nella sua città, Monza.

La notizia della sua morte ha fatto il giro del web, proprio su quei social che lui utilizzava per divulgare in modo nuovo la malattia. Nicolò Cafagna era affetto da Distrofia di Duchenne, una patologia che causa diversi problemi seri come “non poter camminare, non potersi muovere e, ciliegina sulla torta, avere qualche problema respiratorio“, per usare le parole che lui stesso ha utilizzato in un suo intervento di qualche tempo fa.

Nel libro “Diverso da chi? Storie a rotelle e ironia senza freni“, che ha la prefazione di Marco Cappato, ha voluto raccontare la sua storia.

Fonte foto da Instagram di nico.cafagna

Niccolò Cafagna morto, il racconto di chi lo ha conosciuto

I colleghi de Il Cittadino di Monza, giornale con il quale ha collaborato a lungo, lo ricordano così:

Nicolò ha reso migliore il Cittadino, ha reso migliore tutti quelli che l’hanno conosciuto, ha reso migliore Monza. E si è anche candidato consigliere comunale con la lista Civicamente, per quell’idea che ci fosse molto, moltissimo da fare.