Dpcm accesso ai parchi

Nuovo dpcm, accesso ai parchi: bambini fino ai 14 anni solo con un adulto

Giuseppe Conte ha firmato il nuovo dpcm del 18 ottobre: le regole da seguire per l'accesso ai parchi

Il 18 ottobre 2020, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo dpcm. Il documento contiene tutte le disposizioni per contrastare l’emergenza sanitaria Coronavirus. Quindi, tutte le norme anti contagio e le misure per combattere la diffusione del Covid-19. Tra queste, anche quella che riguarda l’accesso ai parchi (o aree verdi) per bambini ed adolescenti.

Il Governo ha concesso l’ingresso ai parchi per bambini e ragazzi di età compresa tra i 0 e i 17 anni. Ma è previsto l’accompagnamento di un adulto fino ai 14 anni.

Dpcm accesso ai parchi
Credit: pixabay.com

I genitori dovranno quindi accompagnare i bambini e controllare che vengano rispettate tutte le regole di contenimento del virus. Evitare assembramenti e controllare che vengano utilizzati i dispositivi i protezione dai 6 anni in su.

Compiti dell’accompagnatore

Dpcm accesso ai parchi
Credit: pixabay.com

L’accompagnatore deve attuare modalità di accompagnamento diretto nei bambini di età inferiore ai 14 anni. Con particolare riguardo a quelli di età inferiore ai 3 anni e ai soggetti con patologie di neuropsichiatria infantile, fragilità e cronicità.

In caso di bambini dai 0 ai 3 anni, utilizzare carrozzina o passeggino. O se il bambino è in grado di deambulare da solo, garantire il controllo da parte dell’accompagnatore. Rispettare le prescrizioni sul distanziamento fisico e sull’utilizzo di mascherine. E vigilare sui bambini che si accompagnano. Nel caso di bambini sopra i 6 anni, controllare che si rispettino le norme anti assembramento e che si utilizzino i dispositivi di protezione.

Nuovo dpcm e compiti dei gestori dei parchi e delle aree verdi

Dpcm accesso ai parchi
Credit: pixabay.com

Il gestore dei parchi ha il compito di disporre la manutenzione ordinaria del parco. Eseguendo periodici controlli sulle condizioni delle attrezzature e effettuare una pulizia periodica e approfondita delle superfici, con un sapone neutro.

Credit: La Repubblica – YouTube

Deve disporre all’interno delle aree, cartelli informativi con tutte le indicazioni da seguire e i comportamenti da adottare. In linea con le guide del Ministero della Salute e delle autorità competenti.

Tutte le indicazioni dettagliate sono contenute nella sezione per le politiche della famiglia, nell’allegato A del nuovo decreto.

Treviolo, il piccolo Matteo Ottaviani non ce l'ha fatta: si è spento a 9 anni

Jessica crede di essere incinta, ma alla fine...

Verona, neonato abbandonato in strada: trovata una famiglia affidataria

Tragedia a Salorno, morto bimbo di 2 anni: schiacciato da un mobile

Che fine ha fatto il comandante Francesco Schettino

Perde un dito e rischia la vita

Coronavirus, si può andare a fare la spesa in 2?