confessione matias

Omicidio del piccolo Matias Tomkov, il padre ha confessato ciò che ha fatto davanti al Giudice

La confessione del papà del piccolo Matias Tomkov davanti al giudice

Si è presentato davanti al Giudice Mirko Tomkov, il padre accusato dell’omicidio del piccolo Matias, suo figlio. Da ciò che riporta Il Messaggero l’uomo ha deciso di raccontare la sua versione dei fatti ed ha voluto confessare anche tutte le sue colpe. La prossima udienza è prevista per l’8 luglio.

confessione matias

La tragedia di questo bimbo è avvenuta lo scorso 17 novembre, nella sua abitazione che si trovava a Cura di Vetralla. Il papà aveva un ordine restrittivo, poiché in passato sia il piccolo che la madre avevano subito violenze da parte sua.

Era ricoverato in hotel Covid, poiché era risultato positivo. Tuttavia, nessuno sa bene come abbia fatto, ma è riuscito a scappare per andare a casa della ex moglie. Davanti al Giudice ha dichiarato:

Sono entrato in casa e non c’era nessuno. Ho usato le chiavi nascoste fuori. Con un coltello della cucina ho aperto la porta della soffitta. Ho fumato, bevuto ed aspettato.

confessione matias

Mentre ero lì ho sentito le ruote dello zaino di mio figlio, che sbattevano sui gradini e sono sceso. Appena mi ha visto ha urlato di andarmene via.

L’ho scaraventato a terra e messo nel lavandino del bagno, mentre Matias continuava a gridare. Era fastidioso, per farlo smettere ho preso lo scotch e gliel’ho avvolto sulla faccia. Il coltello l’ho preso alla fine, ma non mi ricordo.

L’omicidio del piccolo Matias Tomkov

Il bambino purtroppo non è morto subito. L’uomo, infatti, in attesa che esalasse il suo ultimo respiro, lo ha nascosto sotto il cassettone del letto matrimoniale.

La madre ha fatto la triste scoperta solo intorno alle 15.30, quando per il figlio non c’era ormai più nulla da fare. Mirko, inoltre, è stato trovato privo di sensi sul pavimento della camera da letto.

confessione matias

L’uomo aveva problemi con l’alcol ed in passato i suoi familiari avevano subito violenze da parte del padre. Per questo la ex moglie, era riuscita ad avere un ordine restrittivo, ma questo non lo ha fermato. La madre del piccolo Matias, quando ha scoperto che il bimbo era morto agli agenti ha detto più volte: “Perché non lo avete fermato?”