Willy Monteiro

Omicidio Willy Monteiro: arrivati i primi risultati dell’autopsia

Sono stati resi pubblici i primi risultati dell'esame autoptico effettuati sul corpo di Willy Monteiro

L’omicidio di Colleferro ha scosso l’opinione pubblica e poche ore fa, sono stati resi pubblici i primi risultati dell’autopsia sul corpo senza vita di Willy Monteiro. Il 21enne morto a seguito di una rissa. Cercava di mettere pace tra un suo amico e un gruppo di ragazzi, ma lo hanno preso a botte, fino al suo ultimo respiro.

Credit video: Agenzia Dire – Youtube

Secondo il medico legale, Willy è morto a causa di politraumi all’addome, al torace e al collo: “hanno causato uno shock traumatico che ha indotto un arresto cardiaco“. Questo è quanto dichiarato dal dottore di Tor Vergata, che ha lavorato sul corpo senza vita del 21enne, per circa 4 ore.

Willy Monteiro
Credit: Willy Monteiro – Facebook

Willy ha riportato quindi diversi traumi e lesioni, a seguito di ripetuti e violenti colpi e di continue cadute. Si tratta dei primi risultati, ci vorrà più tempo, almeno 60 giorni, per una conferma precisa della causa della morte e per capire se uno dei colpi presi, sia stato quello fatale.

La morte di Willy Monteiro e il racconto dell’amico

Willy Monteiro
Credit: Willy Monteiro – Facebook

Cosa è accaduto quella sera? Willy dopo il lavoro esce con i suoi amici, per bere qualcosa a Colleferro. Passando nei pressi della pizzeria Duedipicche, il 21enne nota una rissa, un litigio per un like a qualche ragazza. Diversi ragazzi che se la prendono con Federico Zurma, un suo amico e compagno di scuola.

Willy decide di avvicinarsi e di cercare di mettere pace, ma lo massacrano di botte.

Per l’omicidio di Willy sono stati arrestati i fratelli Bianchi, Marco e Gabriele, conosciuti nella zona perché praticanti dello lo sport di MMA, Francesco Balleggia e Mario Pincarelli. Tutti di età compresa tra i 22 e i 26 anni.

Willy Monteiro
Credit: Willy Monteiro – Facebook

Dopo la morte di Willy, Federico Zurma ha raccontato:

Mi stavano picchiando ed è intervenuto Willy. Si è messo tra noi, cercando di mettere pace. Ma hanno iniziato a picchiarlo. Uno di loro lo ha colpito violentemente alla pancia. Willy è caduto per terra ed ha provato a rialzarsi, facendo forza sulle sue braccia, ma lo hanno colpito con un pugno alla testa, che lo ha atterrato di nuovo.

Me lo porterò dietro per tutta la vita. Willy si è trovato nel posto sbagliato, al momento sbagliato.

Novara, tragedia sull'A26 auto contro cinghiali: morti due calciatori

Jonathan Galindo, l'incubo social tra i genitori: è davvero reale?

Lecce, parla lo zio del killer Antonio De Marco: "Ragazzo tranquillo e sereno"

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Napoli, le indagini sul bimbo che si è suicidato a soli 11 anni

Antonio Ciontoli condannato a 14 anni, i familiari a 9: giustizia fatta per Marco Vannini

Berlusconi è ancora positivo al Coronavirus: "Sto bene, mi sento un leone"