dettagli omicidio Lidia Miljkovic

“Ora i giudici vengano a vedere la sua bara”, le disperate parole del compagno di Lidia Miljkovic

Daniele Mondello, compagno di Lidia Miljkovic, la donna uccisa dall'ex marito, oggi è arrabbiato con la giustizia: "Vengano a vedere la bara"

Lidia Miljkovic era stata abbandonata dalla giustizia, questo è ciò che pensa il suo attuale compagno Daniele Mondello.

dettagli omicidio Lidia Miljkovic

L’uomo ha spiegato che Lidia era stata vittima del suo ex marito e che giudici, dopo l’arresto, avevano deciso di liberarlo poiché ritenevano che fosse diventata una brava persona.

Che il giudice e gli assistenti sociali venissero al funerale di Lidia per guardare bene quella bara.

Queste le strazianti parole di Daniele Mondello, che ha perso la sua compagna, brutalmente uccisa dal suo ex marito. Erano due anni che aveva intrapreso un rapporto sentimentale con la vittima. Oggi è arrabbiato, perché un soggetto pericoloso reso libero dalla giustizia, ha tolto la vita alla donna a cui era legato.

Due settimane fa era stata emessa la sentenza di separazione che stabiliva la cessazione dell’affido esclusivo dei figli di 13 e 16 anni a Lidia. Avrebbe dovuto mediare con l’ex marito su scuola, tempo libero e salute. Non pagava neppure gli alimenti e la mia compagna non aveva mai denunciato. Voleva solo il bene dei suoi figli.

Per la giustizia, Zlatan era una brava persona dopo aver scontato la condanna. Io mi dispero perché, finché il sistema rimane questo, le donne continueranno ad essere uccise. Sapeva dove lavorava Lidia, semplicemente. Continuava a perseguitare lei e la sua famiglia.

dettagli omicidio Lidia Miljkovic

Daniele ha poi spiegato che Lidia aveva imparato a convivere con quella paura. Sapeva che l’ex marito avrebbe potuto fare qualcosa a lei o ai suoi figli. In passato era già stata vittima delle sue violenze. Una volta l’aveva picchiata così forte da mandarla in ospedale con il cranio fracassato. L’aveva costretta a rapporti intimi forzati e nonostante tutto era un uomo libero, perché aveva scontato la pena e seguito i corsi e il Sert.

La giustizia voleva far riavvicinare i figli al padre, ma lui non li voleva neppure. Per tutto il tempo hanno messo in discussione il fatto che Lidia fosse una buona mamma, hanno ipotizzato che io potessi mettere tutti loro in pericolo con la mia presenza. Prima di diventare il suo compagno, ero anche un suo collega. So cosa ha passato con quell’uomo e so il calvario mai terminato.

Non solo, Mondello ha rivelato anche che il giudice aveva messo a carico di Lidia Miljkovic tutte le spese legali che il suo ex marito non aveva pagato. Una cifra di circa 15.000 euro.

Lei avrebbe dovuto rivalersi su di lui. Questo significa spingere una persona verso la morte. Eppure non mancavano i precedenti, le denunce e le segnalazioni.

dettagli omicidio Lidia Miljkovic

Zlatan Vasilijevic ha ucciso la sua ex compagna Gabriela, dopo averla costretta ad incontrarlo e con la quale si era lasciato da pochi mesi. Poi si è recato ad aspettare la sua ex moglie e mamma dei suoi due figli. Non appena scesa dalla sua auto, l’ha uccisa con colpi di arma da fuoco. Poi è salito in auto e lungo la tangenziale, si è ucciso con la stessa pistola.