hashish bimbo

Palermo, bimbo di 14 mesi ricoverato in ospedale per aver ingerito hashish: è grave

Palermo, bimbo di 14 mesi trasportato in ospedale dopo che ha ingerito dell'hashish, sta migliorando

Un triste episodio è quello accaduto nei giorni scorsi nella provincia di Palermo. Un bimbo di 14 mesi è stato trasportato d’urgenza in ospedale, dopo che a causa di una distrazione, ha ingerito una sostanza stupefacente. Ora sembra essere in condizioni stabili, ma ancora gravi.

hashish bimbo

Al momento gli inquirenti hanno deciso di aprire un fascicolo d’indagine per far luce sull’accaduto. Soprattutto per capire l’ambito familiare in cui vive e sta crescendo.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono avvenuti nei giorni scorsi. Precisamente nel comune di Lampedusa, nella provincia di Palermo.

I genitori, probabilmente allarmati dalle sue condizioni di salute, lo hanno trasportato al vicino ospedale. I medici inizialmente lo hanno sottoposto a tutte le analisi del caso ed è proprio da questi risultati che è emersa una triste realtà.

hashish bimbo

Hanno scoperto che era positivo all’hashish. Per questo, vista la gravità della situazione, hanno deciso di disporre il suo trasferimento in elisoccorso al nosocomio Di Cristina di Palermo.

Al momento si trova ricoverato in questa struttura sanitaria, nel reparto di terapia intensiva pediatrica. Nonostante la gravità delle sue condizioni iniziali, ora sta migliorando. I dottori ora stanno cercando di capire se questa sostanza abbia portato a dei danni alle cellule cerebrali per l’intossicazione.

Bimbo di 14 mesi che ha ingerito hashish, le indagini

Gli agenti hanno avviato tutte le indagini del caso e quindi hanno sottoposto ad interrogatorio i suoi familiari. Tuttavia, in attesa di far luce su ciò che è successo, hanno deciso di affidare il piccolo ai dottori e di togliere la podestà genitoriale alla famiglia.

Già dall’inizio di questo 2022 questo è il 17esimo caso di un bambino che è arrivato in ospedale per aver ingerito delle sostanze stupefacenti.

hashish bimbo

La situazione negli ultimi tempi è andata via via peggiorando. Per questo gli inquirenti e le istituzione sanitarie sono molto preoccupate. Soprattutto per le condizioni dei più piccoli e dell’ambiente familiare in cui stanno crescendo.