Papà annegato nel Lago di Garda per salvare il figlio

Papà annegato per salvare il figlio sul Lago di Garda, ritrovato il corpo di Aran Chada

Aran Chada ora può riposare in pace

Ritrovato dopo giorni il corpo del papà annegato per salvare il figlio sul Lago di Garda. Nella giornata di martedì 16 agosto, i sommozzatori, al lavoro dal giorno dell’incidente per tentare di restituire la salma alla famiglia, hanno rinvenuto il cadavere di Aran Chada, che ha dato la sua vita per aiutare il figlio in difficoltà nelle acque del lago.

Papà annegato nel Lago di Garda per salvare il figlio

Le autorità hanno ritrovato il corpo del turista del Leicestershire, in Gran Bretagna, nella giornata di martedì 16 agosto. L’uomo nel mese di luglio era arrivato in Italia insieme alla sua famiglia per una vacanza proprio sul Lago di Garda.

Per il suo compleanno aveva deciso di organizzare una bella gita in barca insieme alla moglie e ai due figli di 14 e 7 anni. Come raccontato da un testimone, il figlio 14enne si era tuffato in acqua, accusando un malore per il freddo. Il padre, senza pensarci su due volte, lo aveva raggiunto riportandolo a bordo, ma rimanendo intrappolato nelle acque del fiume.

Aran Chada era riuscito a raggiungere il figlio e a riportarlo a bordo dell’imbarcazione dove li attendevano la moglie e la figlia piccola. Dopo aver consegnato il ragazzino alla madre, però, l’uomo è stato letteralmente inghiottito dalle acque del lago e per lui non c’è stato più niente da fare.

La famiglia di Aran Chada era tornata a casa, nel Regno Unito, nella speranza che i soccorritori ritrovassero il corpo del loro amato congiunto. Ora la moglie e i due figli dovranno far ritorno nel nostro paese per riconoscere il cadavere tirato fuori dal Lago di Garda.

Aran Chada

Papà annegato per salvare il figlio sul Lago di Garda: cadavere ritrovato dopo giorni dalla morte

La Guardia Costiera ha impiegato diversi giorni per ritrovare, a quasi a 300 metri di profondità, il corpo dell’uomo morto, con tutta probabilità, per uno shock termico. Quel giorno tra la temperatura dell’acqua e quella a riva c’erano 10 gradi di differenza.

Holly Mosley

Il corpo è stato rinvenuto grazie all’intervento delle barche della Guardia Costiera e un elicottero dei vigili del fuoco. Ma nelle ricerche erano impegnati anche gli agenti delle forze dell’ordine e alcuni volontari.