Pauline uccisa dal figlio di nove anni che aveva adottato

"E' come se stessi crescendo un potenziale serial killer!" Queste sono state le parole di Pauline al suo medico ed alla fine, la è accaduto quello che di cui aveva il terrore..

Home > Attualità > Pauline uccisa dal figlio di nove anni che aveva adottato

Pauline Randol, era una donna di cinquantuno anni, che viveva nel Michigan, negli Stati Uniti. Lunedì scorso, però, i suoi familiari hanno ritrovato il suo corpo in casa. In base a quanto raccontato, ad ucciderla sarebbe stato il bambino di nove anni, che aveva in affidamento.

Pauline-uccisa-dal-bimbo-che-aveva-adottato

Tre anni prima la famiglia, aveva deciso di provare ad aiutare un bimbo, che aveva subito diversi traumi e i suoi genitori biologici, non potevano tenere.

Veniva dall’Indiana, ma la vittima, si era resa conto da tempo, che aveva gravi problemi. Infatti, con uno dei suoi medici si è confidata dicendo che: “Aveva paura che stava crescendo un potenziale serial killer!”

Pauline-uccisa-dal-bimbo-che-aveva-adottato 1

Pauline è stata uccisa con colpo d’arma da fuoco, precisamente con un fucile, mentre era in casa. Qualche mese prima, il bambino aveva già minacciato una sua compagna di classe. La madre ricorda che gli ha detto: “Ucciderò lei con un coltello, voglio vederla morire e voglio vederti piangere!” Ovviamente, è stato avvisato anche il preside, che non ha fatto nulla a riguardo.

La mamma affidataria, invece ha chiesto aiuto molte volte e proprio una settimana prima dell’accaduto, il ragazzino aveva iniziato un nuovo farmaco. Ecco il video della storia di seguito:

La figlia della vittima, Raegan Martin, in un’intervista ha raccontato: “La madre biologica del mio fratellino era una tossicodipendente e lui aveva subito diversi traumi.

Non era cattivo, lui amava la nostra famiglia. Però, aveva molti problemi mentali. Abbiamo chiesto aiuto diverse volte, ma spesso di è stato negato per l’assicurazione sanitaria. 

Pauline-uccisa-dal-bimbo-che-aveva-adottato 2

Mamma ed il piccolo, avevano appuntamento il giorno dopo l’accaduto con uno psichiatra, ma alla fine, tutto è saltato!” I giudici, ora stanno decidendo i risultati della perizia psichiatrica.

bimbo-di-nove-anni-uccide-la-madre-con-un-fucile

La famiglia è distrutta a causa di questa grande perdita, nessuno di loro avrebbe mai immaginato che la loro storia sarebbe finita in questo modo. Lei amava molto quel bambino e stava facendo di tutto per cercare di aiutarlo.

Potete leggere anche: Maria, la bambina di due anni e mezzo, scomparsa per colpa dell’amante di sua madre