Poliziotta porta a scuola i suoi figli e poi decide di farla finita

+++ ULTIM'ORA+++ TRAGEDIA: poliziotta porta a scuola i suoi due figli e poi si toglie la vita con la pistola d'ordinanza

Home > Attualità > Poliziotta porta a scuola i suoi figli e poi decide di farla finita

La tragedia è accaduta ieri mattina all’Aquila, dove una poliziotta di quarantacinque anni ha deciso di farla finita. Annamaria Chiacchia aveva accompagnato, come sempre, i suoi figli a scuola, una ragazza di 20 anni e un ragazzo di 18 anni. La poliziotta non si è recata a lavoro, ma è tornata alla sua abitazione e poi si è tolta la vita, con la pistola d’ordinanza.

La sua mancata puntualità, molto strana, ha allarmato i suoi colleghi, che hanno contattato il marito della donna. Quest’ultimo, a sua volta, ha chiamato sua figlia. La giovane ha cercato la sua mamma e alla fine è stato suo fratello a trovare il suo corpo senza vita, in un rudere vicino la loro casa. Nonostante l’intervento immediato dei soccorsi, non c’è stato nulla da fare per la poliziotta, ormai già morta. Tutte le persone intorno a lei hanno dichiarato che stava bene e non aveva mai mostrato nessun segno di sofferenza. Annamaria non ha lasciato nemmeno un biglietto o un indizio che possa spiegare cosa l’abbia portata a compiere il disperato gesto di togliersi la vita. Sua figlia, sconvolta, ha potuto contare sul conforto del sostituto procuratore, Roberta D’Avolio, che per qualche minuto si è tolta le sue vesti ed ha seguito il suo istinto materno, abbracciando la giovane.

E’ stato dato il via alle indagini, tutta l’area è stata messa sotto sequestro, così come l’arma della poliziotta.

Le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’episodio e di capire quale sia il motivo del perché Annamaria Chiacchia, capo coordinatore della Polizia di Stato dell’Aquila, abbia deciso di farla finita.

Notizia in aggiornamento.

Leggete anche: Treviso, maestra con tubercolosi contagia gli alunni. Ha covato il batterio per 30 anni