donna morta

Roma, è morta la donna di 48 anni caduta dal suo scooter nel parcheggio del centro commerciale

Dramma a Roma, è morta la donna di 48 anni che ha avuto un incidente con il suo scooter, mentre era al parcheggio del centro commerciale

Si chiamava Silvia, lavorava come guardia penitenziaria ed era una mamma di 2 figli. Purtroppo però, la donna di 48 anni rimasta coinvolta in un grave sinistro mentre era in sella al suo scooter, non ce l’ha fatta a sopravvivere. Si è spenta poche ore dopo il ricovero in nosocomio.

donna morta

I suoi colleghi e i suoi amici, appena la notizia si è diffusa in tutta la città, si sono attivati per avviare una raccolta fondi. Lo scopo è proprio quello di aiutare la famiglia, colpita dall’improvvisa perdita.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, i fatti sono avvenuti intorno alle 16.30 di domenica 4 dicembre. Precisamente al parcheggio al quarto piano del centro commerciale Roma Est, che si trova alla Capitale.

Da ciò che è emerso fino ad ora, la donna era in sella al suo scooter. Era all’ultimo piano e molto probabilmente stava cercando di uscire per tornare a casa.

donna morta

Quando all’improvviso, per cause ancora da chiarire dalle forze dell’ordine, ha perso il controllo del suo veicolo a due ruote. Sarebbe finita contro le barriere messe per la protezione.

Purtroppo a causa dello scontro, è stata sbalzata dal veicolo ed è precipitata per diversi metri. I passanti che hanno assistito alla scena, hanno lanciato tempestivamente l’allarme ai sanitari.

Il decesso della donna di 48 anni, precipitata dal parcheggio

I medici sono arrivati sul posto in pochi minuti, ma la situazione di Silvia è apparsa molto grave sin da subito. Con la speranza di poterla salvare, l’hanno trasportata d’urgenza al vicino ospedale.

Tuttavia, poche ore dopo lo scontro, ha esalato il suo ultimo respiro. Troppo gravi le contusioni riportate e a nulla sono serviti i tentativi dei dottori.

donna morta

Da ciò che è emerso la giovane madre aveva ritirato quello scooter solo pochi giorni prima. Era felice di averlo. Tutti l’hanno descritta come una persona sensibile e dolce, una madre amorevole ed una collega speciale. Hanno scelto di avviare una raccolta fondi per i figli colpiti dall’improvvisa perdita.