collega anna borsa

Salerno, il racconto della collega di Anna Bosco su ciò che è successo nel negozio

Femminicidio a Salerno, il racconto della collega di Anna Borsa su ciò che è successo in quei minuti

Sono ore di disperazione quelle che stanno vivendo i familiari e gli amici di Anna Borsa, la ragazza di soli 30 anni uccisa mentre era a lavoro. Una sua collega Paola, intervistata da un quotidiano locale, ha raccontato tutto ciò che è successo in quei minuti drammatici.

collega anna borsa

Una vicenda davvero straziante, che ha sconvolto migliaia di persone. Gli agenti ora sono a lavoro per capire il motivo dietro questo gesto.

Paola era con Anna e si trovavano nel negozio. Per loro sembrava essere una mattinata come le altre e non c’era nulla che facesse presagire la tragedia. La donna ad un quotidiano locale, ha detto:

Lui è arrivato tranquillo al negozio, voleva parlare con Anna. Sono andati dentro l’ufficio e poi ho sentito i colpi.

collega anna borsa
CREDIT: FACEBOOK

Io ho cercato di farlo uscire fuori, ma lui ha detto che voleva dirle solo una cosa. Era vestito con una tuta nera ed aveva un trolley blu. Io avevo paura ed anche Anna ne aveva. Non era la prima volta che veniva, ma è sempre stato calmo.

Anche oggi sembrava essere tranquillo. La loro relazione era finita a luglio, ma lui non aveva mai accettato la fine.

Il terribile femminicidio di Anna Borsa, uccisa a 30 anni mentre era a lavoro

La tragedia di questa povera ragazza è avvenuta nella mattinata di ieri, martedì 1 marzo. Era uscita di casa per andare a lavoro, nel parrucchiere che si trova a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno.

Il suo ex fidanzato Alfredo non accettava la fine della loro storia, ma quando ha visto che stava provando a rifarsi una vita, ha deciso di ucciderla. Infatti è andato nell’attività mentre aveva con sé una pistola. Dopo essere fuggito, gli agenti lo hanno rintracciato.

collega anna borsa
CREDIT: FACEBOOK

Una fonte vicina alla famiglia, ha fatto sapere al quotidiano Ansa, che Anna quel giorno era pensierosa e spaventata. Voleva andare via da Salerno. Ora però non è chiaro se abbia subito episodi di violenza o se sia successo qualcosa di particolare.