Il quad del fratello di Saman Abbas

Saman Abbas, tutti i video del caso irrisolto

Dove si trova il corpo di Saman Abbas e cosa hanno fatto davvero i suoi 5 familiari? Si cercano le risposte al giallo della giovane pakistana

Il giudice per l’udienza preliminare sul presunto omicidio di Saman Abbas, ha deciso per il rinvio a giudizio dei suoi cinque familiari: lo zio Danish, i due cigini e i due genitori Nazia e Shabbar.

Risultati resti ossei Saman Abbas

Le indagini si concentrano sui filmati delle telecamere di sorveglianza, che sin dal momento della sparizione della giovane pakistana, hanno fatto ricadere tutti i sospetti sulla famiglia.

Le ricerche della polizia si sono sempre concentrate sulla zona, che è stata completamente controllata. Ma il corpo di Saman Abbas non è mai stato ritrovato.

Il quad del fratello di Saman Abbas

Si pensava che nessuno dei cinque coinvolti avesse un mezzo per poter portare il corpo senza vita della 18enne fuori dalla zona. Durante l’ultima puntata del programma televisivo Quarto Grado è però spuntato fuori un nuovo video, che avrebbe ripreso il quad del fratello minore di Saman. Il mezzo, nei giorni successivi alla vicenda, è completamente scomparso dai radar e ora sono nati nuovi sospetti. Potrebbero aver usato proprio quel mezzo a quattro ruote, capace di viaggiare per strada, per occultare altrove il corpo senza vita della ragazza?

Gli altri video dopo la scomparsa di Saman Abbas

In altri filmati, lo zio e i due cugini sono stati ripresi con delle pale in mano, fuori l’orario lavorativo. Cosa stavano facendo e a cosa servivano quelle pale? Forse per scavare una buca?

Un altro filmato riprende i genitori di Saman, in compagnia della stessa ragazza, che si addentrano nella boscaglia e poi fanno ritorno senza di lei. Gli inquirenti credono che quello sia l’esatto momento in cui la povera vittima sia stata consegnata nelle mani dello zio Danish, che avrebbe poi pensato a punire la sua mancanza di rispetto.

Risultati resti ossei Saman Abbas

Saman non voleva cedere al matrimonio combinato dalla famiglia, si era innamorata di un altro giovane pakistano. Proprio al ragazzo aveva rivelato le sue paure e la sua sensazione che stesse per accadere qualcosa. Gli aveva chiesto di chiamare le forze dell’ordine, se non fosse più riuscito a sentirla.

Il giudice ha rinviato a giudizio tutte e 5 i sospettati. Lo zio e i cugini si trovano in carcere, mentre i due genitori risultano latitanti, dopo una fuga in Pakistan.

Dove si trova Saman Abbas e cosa è successo davvero alla 18enne pakistana?