uomo angela

Scomparsa Angela Celentano: ascoltato l’uomo sbagliato e le parole della donna che ha trovato la pista

Le parole della donna che ha trovato l'uomo in Turchia, che pare sia coinvolto sulla scomparsa di Angela Celentano

Un nuovo colpo di scena è quello arrivato sulla vicenda della scomparsa di Angela Celentano. In queste ultime ore il Gip ha deciso di non chiudere un fascicolo d’indagine relativo proprio ad una pista Turca, visto che ci sono ancora dei dubbi da risolvere.

uomo angela

La bimba che all’epoca aveva 3 anni, è scomparsa il 10 agosto del 1996, mentre era con i suoi familiari ed anche altre persone sul Monte Faito. Lo scopo era quello di passare una giornata all’insegna della spensieratezza.

Tuttavia, è solo mentre i bambini stavano giocando, che la piccola si è recata al parcheggio delle auto e non ha fatto più rientro. Da quel momento, i genitori non hanno mai perso la speranza di poterla riabbracciare.

In questi anni sono diverse le piste, gli appelli e le segnalazioni prese in considerazione su questo episodio così straziante. Una pista è proprio quella del Sud America, dove lì vive una ragazza che sembra proprio essere Angela Celentano.

uomo angela
CREDIT: CANALE 5

Questa giovane pare che abbia anche una voglia sulla schiena, proprio come quella che aveva la bambina. Però, da quello che racconta il legale, avvicinarla è davvero difficile, poiché ha una rete di protezione intorno molto ampia.

La nuova pista sulla scomparsa di Angela Celentano

A dare informazioni sulla nuova pista Turca, è stata una blogger chiamata Vincenzina Trentinella, che si è recata proprio sul posto per indagare. Dal suo racconto, lo avrebbe scoperto tramite la confessione di un parroco.

Proprio sull’isola di Buyukada ha trovato un uomo che lei crede sia suo padre. Quest’ultimo si chiama Fahfi Bay. La donna è riuscita a trovarlo in uno studio veterinario, dove lei gli ha chiesto aiuto per poter riportare a casa un gatto.

Quest’uomo per aiutarla, le ha lasciato anche il suo telefono scritto in un biglietto. Vincenzina ha fornito questa informazione alle forze dell’ordine, che si sono subito messe in contatto con il sospettato. Durante l’interrogatorio però è emerso che il numero era intestato ad un’altra persona, chiamata Fahri Dal, che infatti non ha mai incontrato la signora che si era presentata nello studio. Trentinella in un’intervista con Mattino Cinque News ha detto:

uomo angela

Il parroco non ha tradito la confessione, a me ha fatto delle confidenze rimaste da parte per diverso tempo. Dieci anni dopo decisi di partire per Buyukada. Dovevo avere dei riscontri su quanto mi avevano detto, ho visto il caso in televisione e sono andata fino in fondo.