turchia angela

Angela Celentano vive con un uomo in Turchia: la nuova pista sulla bimba scomparsa

Nuova pista sulla scomparsa di Angela Celentano, una ragazza Turca che potrebbe essere lei, vive in Turchia

La stessa Procura ha chiesto di non archiviare l’inchiesta sulla scomparsa di Angela Celentano, questo perché già dal 2009 stanno indagando su una pista turca. L’avvocato della famiglia ha informato subito i genitori, ma in questi anni loro non hanno mai saputo nulla di questa possibilità.

turchia angela

La bimba che all’epoca aveva 3 anni, è scomparsa il 10 agosto del 1996, mentre era con i suoi familiari ed anche altre persone sul Monte Faito. Lo scopo era quello di passare una giornata all’insegna della spensieratezza.

Tuttavia, è solo mentre i bambini stavano giocando, che la piccola si è recata al parcheggio delle auto e non ha fatto più rientro. Da quel momento, i genitori non hanno mai perso la speranza di poterla riabbracciare.

Infatti sono davvero tante le piste prese in considerazioni in questi anni. Come per esempio quella di una donna che affermava di essere lei, ma la notizia è stata poi smentita dall’esame del DNA.

turchia angela

Inoltre, la pista che rimane sempre aperta è quella di una ragazza che vive in Sud America, ma che purtroppo ha una rete di protezione intorno molto ampia. Infatti riuscire ad avvicinarla, non è semplice.

La nuova pista sulla scomparsa di Angela Celentano

In queste ultime ore è venuta fuori una notizia importante su questa vicenda. Da ciò che hanno reso noto alcuni media, l’inchiesta della Direzione Distrettuale già dal 2009 sta indagando sulla possibilità che la giovane possa trovarsi in Turchia.

Ad informare gli inquirenti di questa pista è una donna, chiamata Vincenza Trentinella. Nelle sue dichiarazioni agli agenti ha raccontato di aver saputo che Angela Celentano vive in Turchia, nell’isolotto Buyukada, con un uomo chiamato Fahfi Bey, che crede sia suo padre.

La stessa signora nelle sue dichiarazioni ha detto di aver appreso la notizia da un prete, durante un confessionale. Ha anche detto di esser andata personalmente a vedere e di aver fotografato quell’uomo in uno studio veterinario, che aveva una cicatrice sul volto. L’avvocato che segue la famiglia Luigi Ferrandino, sull’accaduto, a Il Corriere della Sera, ha detto:

turchia angela

Abbiamo appreso dalla stampa dell’esistenza di un’indagine della Procura di Napoli: la speranza è sempre viva e la famiglia si augura che questa nuova inchiesta possa darci notizie certe su Angela. Ho avvertito subito i genitori, non erano a conoscenza di questa indagine.