Le parole di Silvia Gaggini dopo il suicidio di Davide Paitoni

Silvia Gaggini e le parole dopo il suicidio dell’ex marito Davide Paitoni

Raggiunta da Fanpage.it, Silvia Gaggini ha commentato il suicidio di Davide Paitoni, l'ex marito che aveva ucciso suo figlio Daniele

I miei pensieri sono sempre e solo per mio figlio Daniele che non c’è più“: sono queste le prime parole di Silvia Gaggini, mamma del piccolo Daniele Paitoni, il bambino di 7 anni ucciso dal papà Davide lo scorso capodanno. La donna, raggiunta da Fanpage.it, ha poi spiegato che il suicidio dell’ex marito non rende e non renderà mai giustizia al suo bambino.

Le parole di Silvia Gaggini dopo il suicidio di Davide Paitoni

La vita di Silvia, dallo scorso primo gennaio, non è più la stessa. Non lo sarà più. Non lo sarà nemmeno adesso, dopo il suo ex marito, che si trovava in carcere per l’omicidio del loro bambino, si è tolto la vita in carcere.

Davide Paitoni, un operaio di 40 anni di Morazzone, Varese, aveva avuto il permesso di trascorrere il Capodanno insieme al figlio Daniele, 7 anni, nonostante si trovasse agli arresti domiciliari per il tentato omicidio di un suo ex collega.

L’uomo ha sfruttato quell’occasione per mettere in atto un piano che studiava da chissà quanto. Lui stesso, dopo l’arresto, ha dichiarato di averlo fatto per farla pagare a quella donna.

Ha ucciso il piccolo Daniele con una coltellata alla gola, poi ha raggiunto la casa dei genitori della ex moglie ed ha tentato di uccidere anche lei, non riuscendoci.

Davide Paitoni è stato poi arrestato qualche ora più tardi e da allora si trovava rinchiuso nel carcere di San Vittore a Milano.

Le parole di Silvia Gaggini

Le parole di Silvia Gaggini dopo il suicidio di Davide Paitoni

Un ritorno di coscienza, oltre alla richiesta di perizia psichiatrica rigettata dal giudice, hanno alla fine spinto l’uomo a farla finita. Si è messo un cerotto nel naso e, approfittando del trasferimento del compagno di cella altrove, si è tolto la vita soffocandosi.

Dopo questo estremo gesto dell’uomo, in molti si sono chiesti quali pensieri abbiano invaso la mente di Silvia Gaggini, mamma di Daniele ed ex moglie di Davide.

Le parole di Silvia Gaggini dopo il suicidio di Davide Paitoni

Lei si è dimostrata inamovibile: “Il mio pensiero è ventiquattr’ore su ventiquattro solo per il mio bambino“. Poi, raggiunta da Fanpage.it, ha dichiarato:

Un atto che certo non può assolvere un assassino, non lo può giustificare e nemmeno può far divenire le relative colpe meno evidenti e meno atroci. Il suo suicidio lascia per un verso sgomenti e per altro arrabbiati. E quanto fatto certo non permette di rendere giustizia per le vittime.