Famiglia Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajolovic e il primo Natale della sua famiglia senza di lui

Arianna Mihajlovic, i figli e la nipotina, hanno trascorso il primo Natale senza Sinisa: la toccante lettera della moglie del serbo

Quello appena trascorso è stato il primo Natale che Arianna, i suoi figli e la nipotina hanno dovuto trascorrere senza la presenza di Sinisa Mihajlovic. Per l’occasione, la moglie dell’ex calciatore e allenatore serbo ha voluto scrivere e pubblicare sui social un suo pensiero, dedicato ovviamente al suo amore che purtroppo non c’è più.

Famiglia Sinisa Mihajlovic
Credit: ariannamihajlovic – Instagram

Lo scorso 16 dicembre, dopo tre anni e mezzo di dura lotta contro la leucemia mieloide, Sinisa Mihajlovic ha perso la sua battaglia e se ne è andato a soli 53 anni.

I messaggi di affetto arrivati alla sua famiglia sono stati innumerevoli. Il segno lasciato da Sinisa nel mondo del calcio e non solo è stato enorme e tutti hanno voluto ricordare non solo che grande professionista fosse, ma anche e soprattutto l’uomo eccezionale che ha sempre dimostrato di essere.

Da quel giorno, per Arianna e per il resto della famiglia dell’ex calciatore e allenatore di Vukovar è iniziata una nuova vita. Lui non c’è più e non ci sarà più, ma loro continueranno a sentirlo accanto in ogni momento.

A soli 9 giorni dalla scomparsa c’è stato subito il primo Natale senza di lui. Ed è proprio nei giorni di festa, in cui si dovrebbe solo festeggiare ed essere felici, che le persone che non ci sono più mancano maggiormente.

A riguardo, Arianna Mihajlovic ha voluto raccontare un suo pensiero e condividerlo con i tanti follower che la seguono su Instagram.

La dedica di Arianna Mihajlovic per sinisa

Primo Natale senza Sinisa Mihajlovic
Credit: Arianna Mihajlovic – Instagram

Sono parole di una donna affranta da dolore, quelle di Arianna, ma allo stesso tempo di una mamma e di una nonna che fa e farà di tutto per guidare la sua famiglia in questo percorso appena iniziato senza Sinisa. Ecco cosa ha scritto:

Il primo Natale dopo aver perso qualcuno è difficile. Non hai voglia di festeggiare ma lo fai. Per i bambini, per la famiglia. Farà male. I regali che quest’anno non c’è bisogno di comprare, la sedia vuota. I ricordi dei festeggiamenti passati, la voce che non senti.

allenatore scomparso prematuramente

Sarà difficile, ma la supererai. Può essere che in mezzo alle lacrime, un piccolo sorriso ti comparirà sul volto. Non c’è nulla di male. Sii grato dei festeggiamenti che avete fatto insieme. Inizia una nuova tradizione in sua memoria. E ricorda sempre l’amore che c’era.