strage di erba

Strage di Erba, Azouz Marzouk assolto: la decisione del Tribunale di Milano

L'uomo è stato assolto contro le accuse di calunnie contro Olindo Romano e Rosa Bazzi

In tutti noi è impresso il ricordo della strage di Erba. Era l’11 dicembre 2006 quando Olindo Romano e sua moglie Rosa Bazzi assassinarono quattro persone. Tra queste, Raffella Castagna e suo figlio di quattro anni, la madre della donna e una vicina di casa identificata come Valeria Cherubini. A 15 anni dalla strage, la Procura di Milano ha preso un’importante decisione su Azouz Marzouk, marito di Raffella Castagna e padre di suo figlio.

strage di erba

Date le prove della loro colpevolezza, Olindo Romano e Rosa Bazzi sono stati condannati all’ergastolo e attualmente stanno scontando la pena nel carcere di Bollate, in provincia di Milano. Nonostante le prove che hanno dimostrato la colpevolezza dei due coniugi, Azouz Marzouk è stato sempre convinto della loro innocenza.

Proprio per questo motivo l’uomo, nel 2019, ha fatto richiesta di una nuova revisione del processo sulla strage di Erba, chiedendo inoltre di cercare nuove prove per incastrare i veri colpevoli. Riguardo la colpevolezza dei due coniugi Olindo e Rosa, l’uomo ha dichiarato:

Anche le carte dicono chi è stato. Se le leggete, si capisce chi è stato.

marzouk azouz

La parole rilasciate da Azouz hanno fatto sì che l’uomo venisse condannato per calunnia nei confronti di Olindo e Rosa. L’accusa aveva portato Giancarla Serafini, pm della Procura di Milano, a decidere di condannare l’uomo a 3 anni di reclusione. Stando alle parole del pm, l’uomo avrebbe sfruttato tale vicenda per un ritorno di immagine.

uomo assolto dalle accuse

Strage di Erba, Azouz Marzouk assolto dalle accuse di calunnia

L’accusa della pm Giancarla Serafini, però, è stata rigettata da Daniela Clemente, giudice della settima sezione penale del Tribunale di Milano. La donna, dunque, dal momento che il fatto non sussiste, ha deciso di assolvere l’uomo.

accusato di calunnia

Dopo tale decisione Azouz Marzouk ha commentato la vicenda dalla Tunisia, esprimendosi con queste parole:

Un passo verso la verità.

L’avvocato Luca D’Auria è intervenuto difendendo l’uomo con queste parole:

Azouz non ha mai voluto visibilità ma è solo alla ricerca della verità.

Pier Francesco Carofano, il 19enne che si è sparato un colpo alla testa dopo un litigio con i genitori, non ce l'ha fatta

Pier Francesco Carofano, il 19enne che si è sparato un colpo alla testa dopo un litigio con i genitori, non ce l'ha fatta

Incidente a Novara, mamma e figlia di 13 anni morte a causa dei traumi riportati

Incidente a Novara, mamma e figlia di 13 anni morte a causa dei traumi riportati

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Maranello, lo strazio della mamma di Elena Pellegrini per la sua morte

Maranello, lo strazio della mamma di Elena Pellegrini per la sua morte

Denise Pipitone: diffuso il nuovo Age Progression 2021. Ecco come potrebbe essere oggi

Denise Pipitone: diffuso il nuovo Age Progression 2021. Ecco come potrebbe essere oggi

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Trova un quadretto nella spazzatura

Trova un quadretto nella spazzatura