Il gesto eroico di Tamara Panzino

Tamara Panzino, l’infermiera eroina che ha salvato un bimbo di 3 mesi in volo

Era da poco decollato l'aereo quando il piccolo ha smesso improvvisamente di respirare: l'intervento di Tamara Panzino ha evitato il peggio

Quello che poteva diventare un giorno tristissimo, fortunatamente si è concluso nel migliore dei modi. Il merito è tutto di Tamara Panzino, un’infermiera con 20 anni di esperienza in campo medico, che ha evitato a un bimbo di soli 3 mesi di spegnersi per sempre sull’areo su cui stava viaggiando insieme ai suoi genitori. Freddezza e professionalità uniche, quelle della donna, che è intervenuto subito evitando il peggio.

Il gesto eroico di Tamara Panzino
Credit: Ian Cassette Fox 35 – Twitter

L’evento potenzialmente triste si è verificato su un volo di linea della compagnia aerea statunitense Spirit Airlines.

Il velivolo era da poco decollato alla volta di Orlando, in Florida. Trascorsi circa 30 minuti in volo, una coppia ha cercato di attirare le attenzioni del personale di bordo.

Il motivo era improvviso e inaspettato. Il loro bambino di soli 3 mesi stava male e aveva smesso di respirare.

Immediatamente lo staff di volo ha avvertito il comandante, che tramite i suoi collaboratori ha valutato la situazione e chiesto se a bordo ci fosse un medico.

L’intervento di Tamara Panzino

Il gesto eroico di Tamara Panzino
Credit: Ian Cassette Fox 35 – Twitter

A quel punto è entrata in gioco la signora Tamara Panzino, un’infermiera con oltre 20 anni di esperienza in campo medico, che avvertito il pericolo si è subito proposta per aiutare come meglio poteva.

Una manovra, quella della donna, che è durata qualche secondo e che ha permesso in poco tempo di far tornare il bimbo a respirare.

Un giornalista che era presente a bordo ha ripreso la scena con il suo smartphone. Nel video si vede il lungo applauso che tutti i passeggeri hanno rivolto a questa bravissima professionista che ha evitato il peggio.

Il gesto eroico di Tamara Panzino
Credit: Wesh2

L’emittente Fox News, una volta atterrato il volo, ha raggiunto la donna, che ha detto:

Quando devi farti avanti e fare ciò che è giusto, lo fai. È una storia a lieto fine e mi ha fatto sentire davvero bene.

Sollievo anche per i genitori, che sempre intervistati hanno spiegato di essersi sentiti terrorizzati e che una cosa simile non gli era mai capitata.

La compagnia aerea, nel frattempo ha diramato un comunicato. Eccolo di seguito:

Stiamo attualmente raccogliendo informazioni per saperne di più. Ringraziamo il nostro equipaggio e i passeggeri per la pronta risposta. I nostri assistenti di volo sono addestrati per rispondere alle emergenze mediche a bordo e utilizzano diverse risorse , inclusa la comunicazione a terra con i nostri professionisti medici di guardia designati, l’utilizzo di kit medici a bordo e la ricezione di assistenza da professionisti medici accreditati che viaggiano sul volo