bambino 8 anni Tanmay Sahu

Tanmay Sahu, il bimbo di 8 anni caduto in un pozzo in India, non ce l’ha fatta

I soccorritori hanno lavorato per 4 lunghi giorni, anche di notte, ma non sono riusciti a salvare il piccolo Tanmay Sahu

Un altro angioletto è volato in cielo. Tanmay Sahu, il bimbo di 8 anni che è caduto in un pozzo in India, non ce l’ha fatta, si è spento per sempre dopo 4 giorni.

bambino 8 anni Tanmay Sahu

È accaduto lo scorso 6 dicembre, stava correndo e giocando in un campo, quando è caduto in un pozzo appena scavato, davanti agli occhi della sorella 12enne. Quest’ultima ha subito chiamato il suo papà, che a sua volta ha lanciato l’allarme ai soccorritori. Subito sono partite le operazioni di recupero.

bambino 8 anni Tanmay Sahu

Dopo giorni di lavoro senza sosta, Tanmay Sahu è stato recuperato e trasportato in ospedale, secondo quanto riportato da abpLive. Purtroppo, un volta raggiunta la struttura ospedaliera, i medici hanno dichiarato il suo decesso.

Il bimbo di 8 anni è precipitato in un pozzo profondo 30 metri, i soccorritori hanno cercato di raggiungerlo con una telecamera e di fornirgli ossigeno. Sono stati costretti a scavare un tunnel per raggiungerlo, ma la presenza della troppa roccia nel terreno, ha ostacolato il loro lavoro.

La disperazione della madre del piccolo Tanmay Sahu

La madre, disperata, ha pianto e urlato sul posto, straziando il cuore dell’India intera. Non riusciva a capacitarsi di quanto accaduto e chiedeva soltanto che le venisse ridato il suo bambino.

bambino 8 anni Tanmay Sahu

La triste notizia del decesso del piccolo Tanmay Sahu è stata confermata anche da un tweeter del politico indiano ed ex primo ministro del Madhya Pradesh, Shivraj Singh Chouhan, che ha scritto:

È molto triste che il piccolo Tanmay, caduto in un pozzo nel villaggio Mandvi di Betul, non sia stato salvato nemmeno dopo gli instancabili sforzi dell’amministrazione. Chiedo a Dio di dare pace all’anima defunta e forza alla famiglia per sopportare questo shock. In quest’ora di dolore, la famiglia di Tanmay non dovrebbe considerarsi sola, io e l’intero stato del Madhya Pradesh siamo con loro. Il governo statale fornirà assistenza finanziaria ai familiari. Possa Dio dare all’anima defunta un posto ai suoi piedi. Un umile omaggio.

Il piccolo Tanmay giocherà ora felice con gli altri bimbi che hanno perso la vita, come lui, dopo una caduta nel pozzo. Ricordiamo Haider, Julen, Rayan e Alfredino Rampi.