Torino chiesto procedimento per il medico Silvio Viali

Bimbo abbandonato a Torino, chiesto procedimento contro il medico. Ecco cosa sta accadendo...

Home > Attualità > Torino chiesto procedimento per il medico Silvio Viali

Sulla vicenda del piccolo Giovanni, il bimbo abbandonato nell’ospedale Sant’Anna di Torino, sono uscite da poco tutte le informazioni. Però, pochi giorni fa, il ginecologo Silvio Viali, ha deciso di pubblicare un post su Facebook, facendo capire a tutti, che ciò che sta accadendo per lui è “Pietoso”.

Torino-chiesto-procedimento-per-il-medico-Silvio-Viali

Le sue parole sono diventate virali ed hanno lasciato molte persone a bocca aperta. Proprio per questo l’azienda ospedaliera, ha deciso di fare qualcosa a riguardo.

In base alle ultime notizie che sono state rese note, il Dipartimento di Ostetricia e di Ginecologia dell’ospedale Sant’Anna, ha proposto l’avvio di un procedimento disciplinare, nei confronti del medico Silvio Viali.

Torino-chiesto-procedimento-per-il-medico-Silvio-Viali 1

Questa decisione, per l’azienda, è stata presa, poiché si crede che il dottore, non abbia rispettato il Regolamento Disciplinare ed il Codice Etico.

Il ginecologo non è d’accordo con ciò che gli sta accadendo, per questo in una nota, ha dichiarato: “Non sono stato io a rendere pubblica una vicenda che vede coinvolto un bimbo inconsapevole di pochi mesi, tutelato da un nome di fantasia, e una coppia anonima, tutelata dal segreto professionale e giuridico!” 

Il piccolo Giovanni, è affetto da Ittiosi Arlecchino, una condizione molto rara ma soprattutto molto grave, che purtroppo ha portato i suoi genitori, a prendere una decisione difficile, cioè quella di abbandonarlo in ospedale. Proprio per questo, ora è nata una gara in cui, in molti hanno deciso di farsi avanti per adottarlo.

Torino-chiesto-procedimento-per-il-medico-Silvio-Viali 2

Silvio Viali ha continuato il suo pensiero dicendo: “In attesa degli sviluppi, io confermo parola per parola il senso complessivo dei miei post, in cui non vi è alcuna violazione della ‘tutela della riservatezza’ e vi è un ‘profondo rispetto delle persone coinvolte e delle situazioni di sofferenza.’

L’immagine dell’Azienda, qualunque essa sia per questa vicenda, non è stata da me danneggiata in alcun modo!” 

Torino-chiesto-procedimento-per-il-medico-Silvio-Viali-poiché-ha-parlato-della-vicenda-del-piccolo-Giovanni-sul-web

Molte persone non hanno apprezzato le parole di questo medico. Ci saranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Potete leggere anche: Bambino abbandonato nella spazzatura a New York