fabio morto

Tragedia a Viterbo, Fabio Guidobaldi di 4 anni annega in piscina: era andato in una vasca per adulti

Tragedia in provincia di Viterbo, il piccolo Fabio Guidobaldi è morto a 4 anni annegato in una piscina

Una tragedia terribile è quella avvenuta nella mattinata di ieri, mercoledì 20 luglio, nella piscina Polisportiva, in provincia di Viterbo. Fabio Guidobaldi, un bimbo di soli 4 anni, è annegato in una vasca per adulti. Quando il bagnino lo ha visto in acqua si è subito tuffato, ma tutti i tentativi sono risultati essere vani.

fabio morto

Sul posto oltre ai sanitari, sono arrivate anche le forze dell’ordine. Quest’ultime ora sono a lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e anche per stabilire le eventuali responsabilità.

Secondo le informazioni rese note da alcuni media locali, la tragedia si è consumata nella mattinata di mercoledì 20 luglio, intorno alle 12. Precisamente nel comune di Grotte di Castro, in provincia di Viterbo.

La famiglia è residente nello stesso paese e i genitori avevano affidato il piccolo agli animatori di un centro estivo. In quell’occasione avevano organizzato una giornata in piscina.

fabio morto

Tuttavia, per cause ancora da chiarire dalle forze dell’ordine, il bambino è riuscito a sfuggire al controllo dei responsabili. Da solo ha scavalcato un muretto e si recato nella vasca grande, quella per gli adulti.

Il primo a trovalo esanime nella piscina è stato il bagnino, che si è subito tuffato per salvarlo. Sul posto oltre ai medici, è arrivata anche un’eliambulanza, con la speranza di potergli salvare la vita.

Fabio Guidobaldi morto annegato in piscina: le indagini

I sanitari hanno cercato di rianimarlo a lungo, ma tutti i loro tentativi sono risultati essere vani. Alla fine non hanno avuto altra scelta che constatare il suo decesso sul posto.

Le forze dell’ordine al momento sono a lavoro per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda. Stanno ascoltando le testimonianze dei presenti ed anche di chi si sarebbe dovuto prendere cura di lui.

fabio morto

I genitori Giulio ed Ambra al momento dei fatti non erano presenti. Il parroco del comune, Tancredi Muccioli, per la straziante perdita, in un post sui social ha scritto: “Fabio adesso è tra le braccia del Signore!”